Commenta

Il Rotary ricorda
i Defunti: a Roncadello
messa e conviviale

rotary-roncadello-defunti_ev

Nella foto un momento della messa a Roncadello

RONCADELLO (CASALMAGGIORE) – Notevole affluenza lunedì scorso in chiesa a Roncadello per la commemorazione dei Defunti. L’evento è stato richiesto direttamente dal presidente del Rotary Club Casalmaggiore Viadana Sabbioneta Massimo Mori al parroco don Andrea Spreafico, che ha offerto la sua disponibilità nonostante i contemporanei eventi celebrativi dislocati sul territorio.

Così una sessantina di soci rotariani hanno potuto assistere al Vespro delle 19,30, durante il quale il sacerdote ha ricordato l’importanza di una corretta condotta esistenziale per poter contare poi su una serena destinazione nella vita eterna. La breve funzione liturgica ha goduto dell’esibizione del maestro Fabio Fava che ha eseguito il brano “Ave Maria”, ripetendo poi una successiva composizione presso il ristorante La Ruota, a due passi dalla chiesa, dove i soci si sono trasferiti per la periodica conviviale. In questa occasione Massimo Mori ha ribadito l’importanza dell’amicizia e della solidarietà rinnovandola in ricorrenze come quella dei defunti ricordandosi proprio in tale occasione di chi ci ha lasciato.

Nelle ore precedenti lo stesso presidente si era recato presso le abitazioni di alcune vedove, consegnando loro un cero a testimonianza  del pensiero che ancora perdura nei confronti dei soci scomparsi. La cena ha usufruito di una originale proposta gastronomica costituita da cibi e sapori della miglior tradizione padana, con tagliatelle fatte a mano, tortelli, guancialino con l’intermezzo apprezzatissimo, anche dai più schizzinosi, di una scodella con marubini e bevr’in vin, espandendo nell’aria un profumo e un’atmosfera particolare che gli studiosi di storia garantiscono si respirasse  già al tempo dei nobili Gonzaga. Per finire qualcuno ha notato la disposizione della tavola sistemata a ferro di cavallo in modo tale da consentire maggiormente il dialogo e lo scambio di conoscenza dei vari soci seduti gomito a gomito.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti