Commenta

Profughi all’ex
‘Furore’: protesta
a Rivarolo Mantovano

casteldidone-migranti-manifestazione-ev

RIVAROLO MANTOVANO – Il 12 novembre, dalle ore 21 alle 23, i comitati “Casalasco Identitario” e “Mantova ai virgiliani” scenderanno in piazza Finzi a Rivarolo Mantovano insieme alla cittadinanza per esprimere il proprio sdegno riguardo ad una recente notizia: la vecchia discoteca “Furore”, dopo una ristrutturazione, fungerá da centro di smistamento per rifugiati politici.

“Vogliamo ribadire – così Giovanni Caletti di ‘Casalasco Identitario’ – con tenacia la nostra più ferma contrarietà a questo hub che diverrebbe ricettacolo per ogni soggetto clandestinamente approdato sulla nostra penisola”. “Rifugiati che, aggiudicatisi il ‘soggiorno pagato dai contribuenti’ lo trasformeranno in una vacanza a tempo indeterminato nei paesi del casalasco (al confine mantovano-cremonese) per poi disperdersi in tutto il Paese sfuggendo ai controlli di sicurezza”.

“Inoltre, avranno la possibilità di arricchire l’ennesimo imprenditore, che fiutato l’affare economico insieme alla cooperativa di turno, riuscirà a ricavare un profitto dall’ennesimo locale sfitto. Saremo in piazza a fianco dei rivarolesi e ribadiremo che, soprattutto in questo particolare momento storico, sono gli italiani il popolo in difficoltà. Sono i nostri cittadini la vera priorità, né Rivarolo né altri paesi del circondario vogliono ulteriori ‘presunti-profughi’ da mantenere”.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti