Commenta

San Carlo, ora la Fiera
la votano i cittadini
Questionario Pro Loco

fiera-evi

Nella foto la stella Pomì Piccinini con i volontari della Pro Loco casalese

CASALMAGGIORE – Una Fiera di San Carlo sempre nel solco della tradizione ma anche più interattiva, nel senso di iterazione con gli utenti che ne usufruiscono, ovvero i Casalaschi stessi. E’ questa l’idea lanciata in rete dalla Pro Loco, che come sempre organizza a novembre questo evento, il più bello dell’anno per dirla col sindaco di Casalmaggiore Filippo Bongiovanni.

Per questo motivo l’associazione che ha sede in piazza Garibaldi ha deciso di pubblicare sul sito www.casalmaggioreturismo.it un questionario che, in forma anonima, con una serie di domande ad hoc, invita gli stessi cittadini ad avanzare proposte e richiedere magari modifiche sul programma originale, che come detto si mantiene nel solco di eventi gastronomici, culturali e ludici da tempo immemore. Nel sondaggio le domande partono da cosa è piaciuto dell’edizione 2015, cercando dunque conferma per l’anno a venire con un vero e proprio quiz a crocette, mentre nella seconda parte chi vota può scegliere di attribuire un punteggio da 1 a 10 su una serie di eventi, come ad esempio l’apertura della Torre dell’Acquedotto. Un paio di risposte “aperte”, invece, sono proprio dedicate a suggerimenti e idee per il futuro. Magari già per la Fiera di San Carlo 2016.

Giovanni Gardani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti