Commenta

Polizia Unica
delle Unioni: il progetto
rischia di saltare

polizia-locale_ev

Senza l’adesione del comune di Gussola e con l’indecisione, al momento, dei comuni di Martignana a e Torricella del Pizzo, salta l’intenzione di istituire un corpo unico di Polizia Locale per quanto concerne l’Unione Foedus e i comuni del casalasco interessato. Sembrava tutto fatto, ormai, e il nuovo progetto avrebbe abbracciato un territorio intercomunale di circa 23mila abitanti divisi, come sempre capita se si parla di comprensorio, tra la provincia mantovana e quella cremonese.

Il problema reale è che questa decisione potrebbe ora fare saltare un finanziamento regionale dato quasi per scontato, poiché il Pirellone in tema di sicurezza (e anche su altri aspetti) privilegia nei finanziamenti proprio le Unioni, che hanno maggiore possibilità in particolare modo se mettono insieme un numero elevato di amministrazioni differenti. Contributi che coprono la quasi totalità dell’investimento su misure di sicurezza come ad esempio le telecamere di videosorveglianza, e che sarebbero arrivati all’Unione Foedus unita assieme a Palvareta Nova, Municipia e ai comuni di Gussola, Torricella del Pizzo e Martignana, i quali, lontani per ora dall’Unione del Po, sembravano comunque intenzionati all’inizio a partecipare. In totale otto sarebbero stati gli agenti a disposizione, con una spesa pro comune bassa proprio perché divisa tra le varie municipalità. Inoltre la sede di comando della Polizia Unica era stata fissata a Casteldidone, dove gli uffici sono già attrezzati. Ma tutto, alla fine, sembra essere definitivamente saltato: anche per questo Unione Foedus sta cercando nuove alleanze, dato che i termini per il bando regionale stanno per scadere e sarebbe un peccato perdere un cospicuo finanziamento.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti