Commenta

“Essere donna”, manca
Bruzzone. Applausi
per David e Tirelli

essere-donna-viadana_ev

Nella foto due momenti della serata di mercoledì

VIADANA – All’ultimo minuto la nota criminologa Roberta Bruzzone non ha potuto arrivare a Viadana per ritirare il premio “Essere donna” istituito proprio in coincidenza con la giornata contro la violenza sulle donne e consegnato al Muvi di Viadana alla presenza del vicesindaco Cavallari, dell’assessore Alessia Minotti, mentre per la Regione è intervenuto Gianni Fava.

Diversi altri amministratori pubblici erano presenti, tra cui il vicesindaco di Rivarolo Mantovano Mariella Gorla. La serata ha poi avuto un seguito al ristorante Locanda Ginnasio dove il Lions Club Viadana Oglio Po, presieduto da Maria Rosa Delizia Benassi, ha provveduto ad organizzare una cena di beneficenza i cui proventi andranno a favorire la frequenza del dopo scuola da parte di alunni con problemi economici delle famiglie ďappartenenza.

Va rilevato che l’assenza dell’ospite più prestigiosa ha concesso più spazio agli altri, su tutti due personaggi, come Elena David top manager nel settore alberghiero e Cristina Tirelli fondatrice dell’associazione “Forste” che è l’acronimo, in inglese, di “Per Stefano”, il figlio perduto in giovane età per una grave malattia cardiaca. Dopo tante sofferenze patite dal ragazzo, tutta la famiglia ha deciso di devolvere parte degli utili aziendali a favore di ospedali cliniche e associazioni il cui scopo fosse quello di aiutare i soggetti come Stefano protagonista di una via crucis incredibile. Proprio il temperamento e la tenacia dimostrata pure in settori differenti hanno spinto gli organizzatori viadanesi ad istituire per la prima volta un premio, mediante il quale gratificare due donne con la “D” maiuscola per il loro coraggio nell’affrontare le salite della vita. Durante la conviviale ha preso la parola una signora di Marcaria, Katia Pognani, la quale ha raccontato di come sia stato possibile trascinare fuori dal pericoloso tunnel dello stalking una giovanissima perseguitata da anni.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti