Commenta

Treno cancellato
senza informare:
Cavatorta scrive a Tper

viadana-treno_ev

VIADANA – Non c’è soltanto la Cremona-Mantova-Milano al centro dei continui disagi dei pendolari: la situazione, per certi versi tragica, riguarda anche il versante viadanese, tanto che il sindaco di Viadana Giovanni Cavatorta nei giorni scorsi ha preso carta e penna, o meglio tastiera e monitor del computer, per scrivere al dottor Paolo Paolillo, direttore di Tper, Trasporto Passeggeri Emilia Romagna, quasi un corrispettivo, e di certo un concorrente, di Trenord per la Lombardia.

“Con questa lettera porto alla sua attenzione il fatto increscioso avvenuto mercoledì 18 novembre – scrive il primo cittadino – . Il treno 11165 delle 12.52 da Brescello non è mai arrivato per un guasto. Nessuno ha annunciato la soppressione e più di venti passeggeri che dovevano recarsi a Parma sono rimasti in attesa senza sapere nulla. Tra questi molti miei concittadini ormai esasperati per il non primo disservizio”.

L’episodio è purtroppo noto e si ripete anche sulla Cremona-Mantova-Milano, dove probabilmente avviene più spesso che altrove, ma il fatto che un sindaco scriva in prima persona all’azienda fa senza dubbio un certo effetto. “Vorrei sottolineare come il collegamento per e da Parma – prosegue il sindaco – sia vitale per Viadana e come ci si affidi all’azienda che lei rappresenta. I cittadini hanno diritto di essere informati tempestivamente. Ci auguriamo che una situazione del genere non avvenga più e che possiate rinnovare l’attenzione verso la tratta Parma-Suzzara così fondamentale e cara a noi viadanesi”.

Giovanni Gardani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti