Un commento

Grave incidente
in Marocco: odissea per
tre giovani casalaschi

strada-nazionale-agadir_ev

Nella foto uno scorcio della strada nazionale del Marocco

CASALMAGGIORE/RIVAROLO MANTOVANO – Per poco non ci scappava un caso diplomatico internazionale: nulla a che vedere con la vicenda dei due Marò da anni in India e al centro di polemiche politiche, ma nel suo piccolo comunque un momento non certo facile. Nei giorni scorsi due ragazzi di Casalmaggiore e uno di Rivarolo Mantovano hanno organizzato un viaggio ad Agadir, in Marocco, per trascorrere un periodo di relax. Qualcosa però è andato storto, quando i tre, a bordo di un’auto, si sono resi protagonisti loro malgrado di uno sfortunato incidente, a causa del quale un cittadino locale, che si trovava a bordo di uno scooter, è rimasto gravemente ferito.

Da lì i controlli del caso e, come spesso accade dinnanzi a incidenti di questo tipo con cittadini stranieri coinvolti e come è prassi ad esempio proprio sul suolo marocchino, il ritiro del passaporto dell’autista del mezzo, nella fattispecie uno dei due ragazzi di Casalmaggiore. A quel punto sono stati presi contatti con la caserma dei carabinieri di Casalmaggiore e nella faccenda è intervenuto pure il consolato italiano in Marocco, cercando di sistemare la questione con l’arma della diplomazia. Per fortuna tutto è rientrato dopo un paio di giorni di apprensione: una volta accertate le responsabilità del sinistro (a livello ufficiale non sono giunte informazioni a tal proposito), anche l’autista del mezzo ha ottenuto la restituzione del proprio passaporto e così i tre amici hanno potuto fare rientro in patria, tra Casalmaggiore e Rivarolo Mantovano, con qualche giorno di ritardo e un po’ di tensione finalmente alle spalle.

Giovanni Gardani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • gian sarzi

    e rimanere nei confini nazionali era peccato?