Commenta

Pomì, che botta!
Modena passa 3-0
in poco più di un’ora

pomi-terzo-dentro3

MODENA – Prima o poi doveva succedere e dato che in questo campionato corsi e ricorsi storici si intrecciano sempre, dopo avere perso da Davide Mazzanti in casa di Conegliano, la Pomì subisce il primo ko pesante (tradotto, non al tie break) contro un altro ex, Alessandro Beltrami, che oggi guida la Liu Jo Modena, una delle big del torneo.

A casa propria, dunque, Massimo Barbolini frena dopo un ottimo periodo, pagando in particolare i primi due set, quando la Liu Jo passa facilmente vincendo 25-16 e 25-15. Con Piccinini ancora fuori causa, la Pomì si aggrappa a Kozuch (12 punti, top scorer delle rosa) ma non riesce a stare in partita. Con Modena scatenata a muro, anche il terzo set scappa via dopo un equilibrio iniziale fino al 25-16 e condanna le rosa a restare a quota 16 in classifica, dopo un match che si preannunciava equilibrato ed è durato poco più di un’ora (67′). La Pomì non aveva mai perso prima al PalaPanini, dove in serie A1 aveva vinto 3-1 (nel 2014) e 3-2 (nel 2015). Una domenica storta può capitare, a patto di rifarsi giovedì nel posticipo del turno infrasettimanale contro Bolzano. Intanto, con Piacenza (che aveva perso proprio da Modena, giusto per rimarcare la forza della Liu Jo) a riposo e il risultato di 3-1 in Novara-Conegliano, le rosa rimangono al primo posto in classifica, ma a pari punti con le piemontesi, che agguantano la Pomì a quota 16.

Giovanni Gardani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti