Commenta

L’albero di Natale
da record della Famiglia
Calza: oltre 15 metri

albero-natale-calza_ev

Nella foto l’albero da record e via Albarone (foto GoogleMaps)

CASALMAGGIORE – Non sarà l’albero di Natale istituzionale né quello più centrale di Casalmaggiore, ma se la gara dovesse svolgersi sull’altezza, beh, allora vincerebbe a mani basse. La stella polare di questo periodo natalizio, sul suolo comunale casalese, si trova all’inizio di via Albarone, la strada che collega Casalmaggiore alla frazione di Cappella.

Qui la famiglia Calza, dopo qualche anno, ha deciso di riprendere una bella tradizione, su spinta dei vicini e per festeggiare una particolare ricorrenza. Il 2015 è infatti Anno Giubilare ma è anche il 30esimo compleanno, cifra tonda, di quell’abete acquistato presso la serra Orlandelli di Motta San Fermo nel 1985. Un albero di origine norvegese che, come promise il venditore, “non teme il gelo e nessuna condizione atmosferica avversa”. Promessa mantenuta, se consideriamo che oggi l’albero supera di qualche centimetro la misura di 15 metri. Un record per Casalmaggiore e una pazienza da guinness dei primati è anche quella che è servita per allestirlo e addobbarlo, con 20 catenelle da 20 luci ciascuna, per un totale di 400 punti luce.

“Questo albero, nelle serate meno nebbiose e più limpide – spiega Giordano Calza, capofamiglia e realizzatore del capolavoro – è un punto di riferimento sia per chi viene dal Santuario della Fontana che per chi viene dalla stazione ferroviaria, dato che la nostra casa si trova a metà strada. Dopo qualche anno abbiamo voluto riprendere questa tradizione. Nel 1985 acquistai questo albero dopo la storica nevicata che di fatto sradicò tantissime piante in zona: ricordo bene quell’anno, non solo per la neve, ma anche e soprattutto perché è stato l’anno in cui mi sono sposato”. A quel punto, con così tanti anniversari in ballo, riaccendere l’albero della famiglia Calza, già assurto agli onori della cronaca nel 2007 quando però misurava “solo” 12 metri, era quasi un dovere morale.

Giovanni Gardani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti