Commenta

Cacciatore 84enne
si perde nella nebbia:
lo trovano i pompieri

vigili-fuoco-nebbia-ev

POMPONESCO – La nebbia, da suggestiva scenografia per romantiche passeggiate tra i boschi, può trasformarsi in trappola pericolosa per chi si addentri in un territorio poco conosciuto. E’ accaduto nella giornata di sabato a Pomponesco dove un cacciatore bresciano di 84 anni si è perso durante una battuta di caccia. A complicare la situazione il fatto che l’anziano era da solo e non aveva una conoscenza approfondita del luogo. Per fortuna il telefonino gli è venuto in aiuto confermando un antico slogan pubblicitario: “Una telefonata ti allunga la vita”. Franco Dal Pozzo, questo il nome del protagonista bresciano della disavventura, dopo aver vagato tra pioppi e castani nei pressi dell’argine del Po assieme al suo cane ad un certo punto si è reso conto di non poter più fare ritorno alla macchina parcheggiata da qualche parte nei pressi della golena.

Ad aumentare la preoccupazione l’avanzare della sera che oltre al buio faceva crescere d’intensità la coltre nebbiosa.Per fortuna la presenza del cellulare nel taschino gli ha consentito di trovare chi lo poteva aiutare. E sono stati i Vigili del Fuoco, prima quelli di Mantova e poi quelli di Guastalla a toglierlo dalla situazione che stava diventando drammatica. Facendosi spiegare più o meno ciò che vedeva l’uomo è riuscito a fornire qualche punto di riferimento fino a quando i soccorsi scesi in acqua con un gommone dalla riva reggiana sono riusciti a trovarlo sull’argine del fiume a Pomponesco portando in salvo sia lui che il segugio entrambi infreddoliti ma incolumi.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti