Commenta

“Ogni partito prenda
in affidamento
un’associazione”

giuseppeguarino-ev

Nella foto, Giuseppe Guarino

VIADANA – “Ogni partito politico si prenda in affidamento un’associazione di volontariato”: la proposta arriva dal presidente dell’Arces, Giuseppe Guarino, ed investe l’intero panorama amministrativo locale. Una provocazione che prende spunto dalle dichiarazioni di Nicola Federici del Pd, firmatario di una mozione che chiede al Comune di farsi carico dell’affitto dei locali dove ha sede la Consulta del Volontariato e, in caso di risposta negativa da parte del parlamentino viadanese, annuncia che sarà il proprio gruppo politico a pagare le spese.

“Ricordiamo che tale partito – scrive Guarino riferendosi al Pd – era nella stessa maggioranza che ha preteso dall’Arces con tutti i mezzi disponibili e con ritorsioni varie e documentate il pagamento di tali somme, lasciando per ben 5 mesi 13 nostri bambini del doposcuola completamente al freddo e senza dignità, impedendo la normale attività e sopravvivenza della stessa associazione”. “Noi volontari dell’Arces – scrive Guarino – non abbiamo mai avuto l’onore e l’onere di avere contributi in tal senso, abbiamo sempre urlato, affermando a tutto il mondo indistintamente dai colori politici che tutte le associazioni di volontariato dovrebbero essere esentate dal pagamento di qualsiasi utenza, dato che sono di utilità sociale e a volte si sostituiscono agli enti, specialmente quelle che si occupano in questi periodi delle nuove ed emergenti povertà”.

“Qualcuno ha seri problemi – precisa Guarino -, senza ridicadere nel ridicolo. Peccato che nel recente passato tale sensibilità politica non sia stata messa in atto con tutte le associazioni che il volontariato lo praticano quotidianamente e si ‘sporcano le mani’, bocciando pure le mozioni che chiedevano pari dignità di trattamento e di convenzione. Un passo avanti, ragioni per cui insistere che il volontariato va sempre sostenuto e valorizzato non solo eticamente ma anche attraverso contributi economici, senza se e senza ma”. “Grazie al pregresso – prosegue Guarino -, oggi ci troviamo ad dover fare i salti mortali, per dare ancora 750 euro al Comune di Viadana. Arrivati a questo punto, speriamo che qualche altro partito politico di buona volontà aiuti anche noi a rimborsare le spese. ‘Ai posteri l’ardua sentenza’ – chiosa il presidente – se è questa la politica di usare le associazioni di volontariato a fini partitici a Viadana siamo proprio messi bene”.

Simone Arrighi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti