Commenta

Discarica a cielo
aperto sulla strada bassa
in territorio di Bozzolo

discarica-san-martino_ev

Nella foto l’indegno spettacolo

BOZZOLO – Domenica pomeriggio uno sprazzo di sole, tra un’imbiancata di neve e l’altra, ha consentito una sana passeggiata nei campi da parte di parecchi residenti tra Bozzolo e San Martino dall’Argine. Peccato che l’entusiasmo sportivo e il piacere di una sana camminata all’aria aperta si sia spento davanti ad uno spettacolo indecoroso, trovandosi di fronte ad una vera e propria discarica a cielo aperto.

Sulla strada bassa per San Martino dall’Argine nei pressi dell’ex pista di motocross accanto ad un traliccio dell’Enel si trova una catasta di rifiuti abbandonati e accumulati con indifferenza e in spregio alle più elementari regole del vivere civile. Mobiletti di legno, bidoni, plastica e sacchi d’immondizia buttati per terra, come se non ci fossero altri luoghi deputati a tale scopo. Nemmeno un chilometro divide questa strada dalla discarica autorizzata e tra l’altro mantenuta aperta con opportuni e contenuti investimenti dalla nuova amministrazione Torchio poco dopo il suo insediamento.

E’ chiaro che qui non ci sono colpe o responsabilità da parte di nessun politico ma semplicemente la scarsa per non dire inesistente educazione dei vari cittadini, che di notte arrivano con auto e furgoni, per liberarsi di tutto ciò che a casa loro ritengono superfluo e ingombrante. Ovviamente ci saranno controlli per trovare indizi utili a risalire ai responsabili nei cui confronti sono pronte salatissime multe.

AGGIORNAMENTO – Su segnalazione avvenuta a mezzo stampa, dapprima il Responsabile dell’Ufficio Tecnico e successivamente il sindaco, unitamente all’agente di Polizia Locale Gianfranco Casella, si sono recati sul luogo dove é stato registrato uno scarico abusivo, posto sulla strada vecchia per San Martino in un’area prossima al traliccio Enel, in precedenza ripetutamente oggetto di altri atti di scarico illegale di rifiuti. Si é provveduto a individuare il mappale del signor Monchini, a informarlo dei fatti, a chiedergli se non ritenga di provvedere alla recinzione della sua proprietà onde evitare il ripetersi di gesti illegali.

Peraltro già lo scorso anno, sempre a confine tra Bozzolo e San Martino ma, ancora una volta, per pochi metri, in comune di Bozzolo, era stato segnalato, accanto ad altro traliccio Enel, un altro deposito abusivo di rifiuti. La questione aveva scaldato i rapporti tra i due Comuni. Il Comune di Bozzolo ha subito ordinato la rimozione mediante intervento dell’Ufficio Tecnico che avverrà nella giornata di giovedì mentre si stanno vagliando i rifiuti per recuperare le tracce degli autori del gesto incivile che sarà colpito con pesante ammenda e inevitabili conseguenze giudiziarie.

Nel mentre da San Martino dall’Argine il sindaco Alessio Renoldi precisa che la discarica sorge in comune di Bozzolo e che soprattutto “a San Martino abbiamo attivato da due anni un monitoraggio con un agente ambientale ad hoc che controlla quotidianamente i posti più remoti del paese. Mi permetto di dire che da noi questa discarica sarebbe già stata rimossa da anni”. Il rapporti tra vicini di casa politicamente distanti, rimangono dunque caldi.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti