Commenta

Gibbemeyer, esperienza
con gli Usa, ma Rio
per ora è lontana

gibbemeyer-kiraly_ev

Nella foto Gibbemeyer con Kiraly, coach Usa

CASALMAGGIORE – Lauren Gibbemeyer ha preso parte nei giorni scorsi allo stage di preparazione della Nazionale statunitense, in vista del torneo Norceca di qualificazione ai giochi olimpici Rio 2016. Il commissario tecnico Karch Kiraly ha poi escluso Gibby dalla selezione che si appresta a scendere in campo; ma la centrale della Vbc Pomì Casalmaggiore rimane negli Usa a disposizione del coach. Rientrerà in Italia nei prossimi giorni, assieme alle altre atlete stelle e strisce che militano nel campionato italiano.

Una piccola delusione, quella di non poter andare a tabellino, a fronte comunque di una significativa opportunità di crescita personale e sportiva. «L’insegnamento di Kiraly (un mostro sacro del volley; ndr) – assicura Lauren – è basato sull’importanza del lavoro duro e sulla volontà di sostenere le compagne come se fossero una famiglia: per questo, secondo il coach, le più brave giocatrici sono anche brave persone».

Il torneo preolimpico centro-nord americano si svolge a Lincoln (Nebraska, Usa) dal 7 al 9 gennaio. In campo Stati Uniti (campioni del mondo in carica e numero 1 nel ranking mondiale), Repubblica Dominicana (n. 7), Porto Rico (n. 15) e Canada (n. 16). Sono diverse le “italiane” che scenderanno in campo nella tre giorni, a conferma della difficoltà e dell’elevato tasso tecnico del campionato Lega Volley femminile serie A1. La nazionale Usa schiera tra le altre Glass, Easy, Adams, Robinson (Conegliano), Lowe (Busto Arsizio) e Fawcett (neo acquisto di Novara): «Con tutte – nota Gibbemeyer – ho un buon rapporto, e sarà bello sfidarle con la Pomì». Il Canada punta invece su Thibeault (Busto), e Porto Rico su Cruz (Novara). La prima classificata andrà direttamente a Rio, la seconda si giocherà un’altra chance a maggio in Giappone.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti