Commenta

Contratti falsi tra mantovano e Piadena: assolto il venditore

tribunale-mantova-ev

Nella foto, il Tribunale di Mantova

MANTOVA – Il 7 luglio del 2013, nel cortile di un condominio di via Oglio a San Michele in Bosco, frazione di Marcaria, Andrea Canteri all’epoca 31enne uccise con una coltellata alla gola Antonio Luongo, 38enne padre di famiglia e vicino di casa del proprio assassino. Condannato in primo grado a 21 anni di carcere, poi ridotti a 17, Canteri dal carcere ha dovuto rispondere di altri reati: venerdì il Tribunale di Mantova lo ha assolto dall’accusa di falsità in scrittura privata e truffa.

Il 33enne lavorava per una società che vende fornitura di energia elettrica per conto di Enel Energia ed era stato imputato per aver falsificato quattordici contratti, raccolti porta a porta tra due comuni mantovani, Bagnolo San Vito e Castellucchio, ed uno cremonese, Piadena.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti