Commenta

Visioli, serata Agisko e iscrizioni prestigiose all’Eridano Adventure

visioli-agisko-orienteering_ev

Nella foto un momento della serata a Sala Baganza con la nazionale Orienteering

SALA BAGANZA – Una serata conoscitiva e informativa per quanto concerne la buona alimentazione, giusto carburante per chiunque faccia sport e a maggior ragione per chi rappresenta i colori della Nazionale Italiana, nel caso specifico nel campo dello sport orientamento. Una serata riuscita, a Sala Baganza, con un casalese protagonista, Andrea Visioli, lo stesso che ha organizzato, nei giorni dell’Epifania, il raduno azzurro ai Boschi di Carrega e che potrebbe presto mettere in piedi il Mondiale 2017 di Orienteering sempre nella stessa location. “E’ stata una serata interessante – racconta Visioli – la cui filosofia di base è l’integrazione alimentare come compendio all’allenamento e ad una vita sana senza l’utilizzo di prodotti di sintesi elaborati chimicamente in laboratorio. Da qui la mia scelta di divenire, di fatto, una sorta di ambasciatore dell’Agisko, che ci supporta nelle varie gare che organizziamo, tra cui anche l’Eridano Adventure nel territorio Casalasco”.

Era presente come relatore anche Paolo Adorni, titolare della Bioearth, di cui Agisko è marchio per la parte specifica sportiva: tutti i presenti, dunque in particolare gli atleti della Nazionale, sono stati omaggiati dei prodotti da testare negli allenamenti stessi tenutisi ai Boschi di Carrega. “E’ un marchio che, come ripeto – spiega Visioli – ci ha sempre seguito nelle varianti dello sport orientamento, senza dimenticare anche le gare endurance come gli Adventure Race e gli eventi multisport spalmati su più giorni. Il concetto di fondo è che chi si alimenta bene regge più a lungo lo sforzo e vive molto meglio, senza problematiche, allenandosi più a fondo e garantendosi anche una carriera agonistica più longeva”.

Intanto buone notizie arrivano dall’Eridano Adventure: si sono infatti iscritti nelle ultime ore Alessio Tenani del Corpo Sportivo Forestale, campione italiano Orienteering, Jonathan Ciavattella dell’Esercito, campione europeo Iron Man, e Paola Sanna, vicecampionessa mondiale sulla 100 km. Tre partecipanti in più di sicuro prestigio. Inoltre una decina di ragazzi di Monza ha preso informazioni per poter pernottare a Casalmaggiore tra il 5 e il 6 marzo (giorno della gara) per non mancare all’appuntamento. “L’Eridano si conferma un veicolo di promozione turistica del territorio” conclude soddisfatto Visioli.

Giovanni Gardani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti