Commenta

Città Murate e Castellate, ecco la nuova guida

villa-medici-restauro-ev

Nella foto, Villa Medici del Vascello

L’ente provinciale di Cremona, Servizio di Promozione Turistica, ha prodotto una rinnovata ed aggiornata mappa del “circuito” locale Città Murate e Castellate, “contenitore” turistico e promozionale dei siti fortificati locali avviato dal 2001 dalla stessa Provincia di Cremona, in sinergia con alcuni Comuni ed Associazioni Pro Loco, con la fattiva collaborazione dell’Archivio di Stato di Cremona e dell’Istituto Italiano dei Castelli tramite la sua Delegazione locale, associazioni culturali tra cui il Gruppo Volontari Mura di Pizzighettone ed il Melograno di Casteldidone. Nuovi testi per approfondimenti turistici e percorsi tematici che collegano, dal Cremasco al Casalasco, il territorio, attraverso i numerosi siti fortificati che racchiudono, ancora oggi, i segni visibili della storia passata e delle dinastie che si sono succedute nelle nostre comunità.

Uno strumento cartaceo, in doppia lingua italiano ed inglese, che permette di raccogliere prime informazioni turistiche e culturali sui nostri castelli, per un più agevole orientamento sul territorio; le copie di tali opuscoli saranno disponibili presso gli Uffici di Informazione ed Accoglienza Turistica (IAT) di Crema, Cremona, Soncino e Casalmaggiore, oltrechè presso gli stessi Comuni afferenti al circuito: Crema, Soncino, Pizzighettone, Pandino, Torre de’ Picenardi, San Giovanni in Croce, Casteldidone, Tornata, Scandolara Ravara (fr. Castelponzone).

Lo scopo prefisso è quello di valorizzare, in chiave di sviluppo turistico unitario, le strutture architettoniche difensive di cui sono ancora dotate le località predette. Molteplici sono, infatti, le iniziative promosse che, oltre a quelle editoriali, rilanciano la partecipazione a fiere di settore, la produzione di offerte turistiche integrate che, in particolare, si rivolgono al turismo scolastico e culturale.

 

© Riproduzione riservata
Commenti