Commenta

Dal comprensorio alla cattedrale: il tour di monsignor Scampa

scampa-messa-evid

Nella foto, Monsignor Carmelo Scampa

BOZZOLO – Sarà un Sant’Antonio speciale quello che si svolgerà a Bozzolo domenica 17 gennaio. La tradizionale festività dedicata al patrono degli animali vivrà una giornata particolare perché proprio coloro che consentono e contribuiscono all’attività agricola del territorio saranno presenti nella piazza difronte alla chiesa di San Pietro dove si svolgerà una Santa Messa alla presenza di Monsignor Carmelo Scampa. Quindi cavalli, buoi, asini, mucche e galline verranno portate dai contadini per ricevere la benedizione come si faceva una volta. Davvero una festa particolare e molto suggestiva che il sindaco di Bozzolo Giuseppe Torchio ha voluto proprio per rinnovare una tradizione persa nel tempo. Per organizzare la manifestazione si è chiesto la necessaria autorizzazione al distretto veterinario che non ha posto veti se non il rispetto di alcune necessarie norme igieniche. L’evento appare ancora più importante per la presenza di Mons. Scampa un compagno  di studi  del parroco di Bozzolo don Gianni Macalli. Carmelo Scampa è Vescovo di Sào Luis de Montes Belos ed è tornato a Scandolara Ripa D’Oglio paese di cui è originario per un mese di riposo. Riposo per modo di dire perché l’alto prelato ha avuto un’agenda fittissima di impegni tra cui una Messa anche a Rivarolo del Re e la prossima appunto per Sant’Antonio a Bozzolo. Prima della partenza Monsignor Scampa parteciperà sabato 30 gennaio alle celebrazioni in Cattedrale a Cremona per la solenne Messa di ordinazione episcopale e l’ingresso in Diocesi del nuovo Vescovo Antonio Napolioni. Il giorno seguente, domenica 31 gennaio, la sua presenza a San Matteo delle Chiaviche in occasione del 50° di consacrazione di suor Angela Culpo missionaria viadanese impegnata in Brasile.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti