Commenta

Asolana, ciclista investita da auto dopo brutto attraversamento

incidente-asolana_ev

Nella foto la scena dell’incidente e la bicicletta dopo l’urto

CASALMAGGIORE – Il buio della sera e probabilmente anche la scarsa prudenza da parte della ciclista, nella fattispecie, che secondo un testimone oculare presente sulla scena avrebbe attraversato la strada in un punto molto pericoloso senza pensare di utilizzare le strisce pedonali poco distanti. E’ andata bene attorno alle 19 di giovedì sera ad A. Q., donna ghanese di 32 anni residente a Casalmaggiore che, in sella a una bicicletta Bianchi di colore bianco e blu, è stata investita da una Opel Zafira grigia condotta da G. C. di Martignana di Po.

La dinamica è stata chiarita, come detto, da un testimone della scena: l’episodio è avvenuto in territorio di Casalmaggiore, sul confine con la frazione di Vicobellignano, all’altezza dell’incrocio tra l’Asolana e via D’Azeglio, in corrispondenza della sala biliardo ex Selz: l’auto in particolare stava svoltando a destra dall’Asolaia verso Martignana, dunque in via D’Azeglio, mentre dalla ciclabile dell’Asolana in direzione opposta sopraggiungeva la bicicletta che però, anziché utilizzare le strisce pedonali nel punto in cui la ciclabile si interrompe, ha attraversato ed è stata colpita dal mezzo a motore. La donna è caduta supina a terra ma non ha mai perso conoscenza: non indossava il giubbino catarifrangente, che infatti era contenuto nella tasca interna del manubrio della bicicletta.

Sul posto due carabinieri del Radiomobile di Casalmaggiore per i rilievi del caso, oltre a un’ambulanza della Padana Soccorso, che ha trasportato la donna ghanese all’ospedale Oglio Po per gli accertamenti del caso: l’intervento, iniziato in codice giallo, si è concluso in codice verde, dunque per fortuna l’investimento non ha avuto conseguente gravi.

Giovanni Gardani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti