Commenta

Derubato in casa volontario di Viadana: “E nessuno ha visto”

furto-casa-giorno-carabinieri-ev

VIADANA – Del bene per gli altri ne fa in continuazione, aderendo ad un’associazione di volontariato viadanese per raccogliere cibo a favore di chi ha bisogno. Oltre a cercare generi di prima necessità, contribuisce anche a distribuirli, sicuro di compiere in questo modo una buona azione. Quella che certamente non ha realizzato invece colui che si è introdotto nel suo appartamento martedì pomeriggio, rubando quello che c’era da rubare, ossia una somma di 250 euro più oggetti personali e un braccialetto di un certo valore.

Quello che più fa notizia in questo caso è la sfiducia che il personaggio ha di colpo provato nei confronti della società in cui lui si impegna in maniera altruistica e gratuita. “Possibile che nessuna abbia visto o sentito nulla in un orario in cui la gene si muove nelle case e attorno ai condomini?”, si chiede G. G., che alla fine non ha neppure voluto sporgere denuncia ai Carabinieri, ritenendo che fosse inutile considerando la quasi impunità di questi malviventi che, anche se rintracciati, verrebbero condannati con conseguenze  irrisorie come le leggi attuali mostrano ogni giorno. Invece di riferire tutto alle forze dell’ordine il viadanese ha preferito sfogarsi su Facebook, raccontando la sua esperienza al virtuale mondo della condivisione e ricevendo parecchia solidarietà magari, per colmo dell’ironia, pure dallo stesso autore del furto, che potrebbe nascondere sotto l’anonimato o un falso nome.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti