Commenta

Gussola, 6 mesi (pena sospesa)
per droga ma sulla rapina
a Martignana è ancora caos

Dopo lo scambio di accuse tra un albanese e un italiano per una rapina avvenuta a Martignana di Po, il primo è finito alla sbarra per detenzione di sostanze stupefacenti.
tribunale-cremona-ev
Nella foto, il Tribunale di Cremona

GUSSOLA/MARTIGNANA DI PO – Condannato a sei mesi, pena sospesa, per la detenzione di 19 grammi di cocaina: questa la decisione del giudice Francesco Beraglia, presa mercoledì mattina in Tribunale a Cremona dove un cittadino albanese di Gussola è finito alla sbarra dopo una perquisizione dei Carabinieri nella propria abitazione avvenuta ad inizio 2016. L’uomo, difeso dall’avvocato Massimo Tabaglio, era stato processato per direttissima e davanti al giudice aveva riferito che la droga gli era stata consegnata da un amico di origine italiana, con la richiesta di custodirla per un paio d’ore. Lo stesso compare sarebbe stato protagonista di una tentata rapina in una tabaccheria di Martignana di Po: crimine di cui però l’italiano accusa l’albanese. Su questa seconda vicenda deve ancora essere fatta la dovuta chiarezza.

 

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti