Commenta

Sanità, vertice a Viadana
sul futuro del comprensorio
Oglio Po

Presenti i consiglieri regionali Carlo Malvezzi e Annalisa Baroni, l'assessore regionale Gianni Fava, il sindaco Giovanni Cavatorta, il direttore dell'ATS Val Padana Aldo Bellini, il direttore generale della ASST di Cremona Camillo Rossi ed il direttore generale della ASST di Mantova Luca Stucchi.
viadana-vertice-sanità-ev
Nella foto, l'incontro a Viadana

VIADANA – “Un incontro utile, dal quale è emersa una unità di intenti a vantaggio delle attese sanitarie e sociosanitarie del comprensorio viadanese-casalasco”. È quanto dichiarato dai consiglieri regionali Carlo Malvezzi (Ncd) e Annalisa Baroni (Forza Italia) dopo l’incontro tenutosi lunedì presso il municipio di Viadana, alla presenza del primo cittadino, Giovanni Cavatorta, dell’assessore regionale Gianni Fava, del direttore della Agenzia Tutela per la Salute (ATS) Val Padana, Aldo Bellini, del direttore generale della ASST di Cremona, Camillo Rossi, e del direttore generale della ASST di Mantova, Luca Stucchi.

“All’origine del nostro incontro – hanno spiegato Baroni e Malvezzi – la volontà di approfondire le tematiche socio sanitarie del comprensorio viadanese-casalasco nella consapevolezza che pur trattandosi di ambiti che fanno capo a due aziende distinte (ATS Cremona e ATS Mantova), vi è una riconosciuta necessità che questo territorio abbia una gestione condivisa del governo del settore sanitario e sociosanitario”.

A partire da questa consapevolezza partiranno le azioni future: “Abbiamo rilevato da parte dei tecnici – hanno concluso Baroni e Malvezzi – la piena disponibilità e la sintonia ad un lavoro comune dal quale emergeranno, a breve, proposte operative che valorizzino le peculiarità dei territori interessati”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti