Commenta

Sanità, dall'Oglio Po a Mantova:
sindaci dal direttore
dell'Ats Val Padana

"Esprimo soddisfazione per l'esito dell'incontro con il dg Bellini, - dice il sindaco di Casalmaggiore Filippo Bongiovanni - si è preso subito carico delle richieste e ha dimostrato di aver ben chiaro la questione".
ogliopo-ingresso_ev
Nella foto, l'ospedale Oglio Po

MANTOVA/CASALMAGGIORE – I rappresentanti dei sindaci dell’area casalasco – viadanese dell’OglioPo, nella stessa delegazione che il 28 ottobre scorso in Regione ha incontrato il capo di Gabinetto di Roberto Maroni, Giacomo Ciriello, si è recata a Mantova presso la sede dell’ATS Val Padana per conoscere Aldo Bellini, nuovo direttore generale, soprattutto con lo scopo di sottoporre alla sua attenzione il documento unitario firmato da tutti i trenta primi cittadini dell’area.

L’incontro ha avuto un esito molto positivo. Per il direttore generale Bellini le richieste contenute nel documento possono essere accolte. Il dg ha riferito di essersi già confrontato con Luca Stucchi (Asst Mantova) e Camillo Rossi (Asst Cremona) per arrivare ad una proposta di vera integrazione tra le strutture sanitarie delle due Asst presenti nel territorio OglioPo. In breve tempo sarà formalizzata una proposta ai vertici regionali. “Esprimo soddisfazione per l’esito dell’incontro con il dg Bellini, – dice il sindaco di Casalmaggiore Filippo Bongiovanni – si è preso subito carico delle richieste e ha dimostrato di aver ben chiaro la questione e le problematiche territoriali, conosce la situazione dell’Ospedale OglioPo e di tutti gli altri presidi sul territorio. Ovviamente come sindaci seguiremo l’evoluzione nelle prossime settimane di questa vicenda”.
redazione@oglioponews.it 

© Riproduzione riservata
Commenti