Commenta

Da tenore a
coordinatore provinciale
tributarista

Il curioso caso di Fabio Negri di Bozzolo: dalle note del pentagramma a quelle degli uffici statali.
fabio-negri-ev
Fabio Negri

BOZZOLO – Da tenore e tributarista. Un bel cambio di carreggiata per Fabio Negri di Bozzolo di cui tanti apprezzano le grandissime qualità canore. Ma lo studio di consulente aziendale del padre Tiziano aveva bisogno di un capace contabile e non di un cantante se pur apprezzato anche in famiglia. Così nei giorni scorsi a sorpresa è giunta dall’Ancot l’associazione nazionale consulenti tributari la
nomina a coordinatore provinciale per tutto il mantovano. La scelta è stata fatta direttamente dal presidente Arvedo Marinella durante l’assemblea nazionale tenutasi a Bologna dopo aver individuato nel giovane professionista le qualità necessarie per unire la categoria e interpretarne le esigenze. Nel piano d’azione immediatamente elaborato una particolare attenzione al territorio per una maggiroe aggregazione tra i colleghi utilizzando anche le opportunità che le nuove tecnologie propongono e così farsi partecipe in prima persona dei problemi singoli per cercare di risolverli.

Tra le intenzioni a breve scadenza anche quella di recarsi alla camera di commercio, all’agenzia delle entrate, all’INPS e Inail per analizzare i protocolli d’intesa in corso e capire se qualcosa può migliorare e consegnare la recente pubblicazione che illustra i trent’anni di vita dell’Ancot, un’associazione di professionisti in continua e forte crescita a livello nazionale. La stessa associazione (che ha pure una sede a Bruxelles) è stata sentita nel corso del 2015 in audizione presso la commissione finanza e Tesoro del Senato, Solo di pochi giorni fa si è tenuto un convegno organizzato a Milano dalla Fondazione Italiana Notariato dove Negri era presente assieme ad una trentina di altri coordinatori per seguire importanti tematiche fiscali di attualità.

Un nuovo prestigioso ruolo assegnato a Fabio Negri: al posto delle note sul pentagramma d’ora in avanti dovrà leggere quelle che periodicamente gli uffici statali gli invieranno per aggiornarsi sulla materia in continua evoluzione e adeguamento.

Rosario Pisani

© Riproduzione riservata
Tags,
Commenti