Commenta

Vicomoscano, tentato furto
all'ora di pranzo in cartoleria
Fuga su una Opel scura

L’allarme ha fatto il suo dovere e l’uomo, con il complice a bordo, è scappato, viaggiando verso Casalbellotto. La titolare del negozio ha deciso di sporgere denuncia ai Carabinieri di Casalmaggiore.
cartoleria-campanini_ev
Nella foto la cartoleria Campanini di Vicomoscano (foto Google Maps)

VICOMOSCANO (CASALMAGGIORE) – Prima il tentativo di forzare la porta, poi l’allarme che suona e la fuga. Un tentato furto al quale ha assistito un vicino, lungo via Manzoni, la strada principale di Vicomoscano, frazione di Casalmaggiore, poco prima delle 12.30 di lunedì. Per la precisione erano le 12.22, orario in cui infatti è scattato l’allarme dell’attività colpita, la cartoleria Campanini, molto frequentata e conosciuta.

La titolare assieme ad una nipote avevano deciso di chiudere il negozio a mezzogiorno, senza però abbassare la saracinesca, come del resto è prassi durante la pausa pranzo in attesa della riapertura pomeridiana. Come scritto, alle 12.22 una Opel Astra di colore nero (o forse blu) vecchio modello – questo ha riferito il vicino, testimone oculare della scena – si è avvicinata: a bordo due persone. L’uomo al volante, con addosso un vestito e un cappello scuri, è sceso e ha inizialmente spinto la porta, scoprendo ovviamente che questa non si apriva. A quel punto l’uomo si è recato verso il baule dell’auto, ha preso con sé un arnese da scasso e ha scardinato la porta, creando l’unico danno della sua “missione”.

L’allarme ha fatto il suo dovere e l’uomo, con il complice a bordo, è scappato, viaggiando verso Casalbellotto. La titolare del negozio ha deciso di sporgere denuncia ai Carabinieri di Casalmaggiore, fornendo gli indizi che il vicino è riuscito a raccogliere. Tra questi, purtroppo, non vi sarebbe la targa della Opel, rimasta lontana dalla vista del testimone.

Giovanni Gardani

© Riproduzione riservata
Commenti