Commenta

Addio a Pierangelo Amato,
falegname e anima
servizievole del "Maffei"

“Era un uomo buono, molto disponibile per la parrocchia e di grande compagnia: gli piaceva ridere e scherzare, (spesso sprigionava una simpatia irriverente, ndr) ma è sempre stato un buono e così lo ricordiamo" spiega don Marco Tizzi.
pierangelo-amato_ev
Nella foto Pierangelo Amato

CASALMAGGIORE – Casalmaggiore piange una figura molto apprezzata e stimata, soprattutto per il carattere gioviale, scherzoso, sempre con la battuta pronta e assieme per la grande voglia di dare una mano, in particolare negli ambienti vicini all’oratorio Maffei. E’ spirato all’età di 75 anni Pierangelo Amato, che per una vita aveva esercitato la professione di falegname assieme al fratello a Vicobellignano, frazione di Casalmaggiore. Una volta raggiunta la pensione, però, l’instancabile Pierangelo aveva sempre aiutato in oratorio, sia come servizio bar che come uomo “di fatica”, in particolare nel fare le pulizie nei vari locali della struttura vicino al Duomo casalese. Amato non mancava mai neppure nelle gite in montagna, alla Baita Don Bosco, dove i giovani di Casalmaggiore passavano diversi periodi dell’anno: Pierangelo era contento e si spendeva con generosità per tenere in ordine la baita durante quelle vacanze organizzate dall’oratorio Maffei.

Proprio per queste virtù lo ricorda don Marco Tizzi, uno dei primi parroci a collaborare con lui a Casalmaggiore. “Era un uomo buono, molto disponibile per la parrocchia e di grande compagnia: gli piaceva ridere e scherzare (Amato sprigionava spesso una simpatia irriverente, ndr), ma è sempre stato un generoso e così lo ricordiamo. Aveva un carattere alla Amato, diciamo così, perché non era uguale a nessuno e perché ai suoi amici sapeva dare tutto se stesso”. Da qualche anno era ospite della Casa di Riposo Busi di Casalmaggiore, dove è spirato.

Pierangelo Amato lascia la cognata Luigiana, i nipoti Ferdinando, Mauro e Daniela, i pronipoti e parenti tutti: i funerali si terranno sabato alle ore 14.30 partendo dalla Casa di Riposo Busi per arrivare poi alla chiesa di San Francesco, dove saranno celebrate le esequie.

Giovanni Gardani 

© Riproduzione riservata
Commenti