Commenta

Il PalaRadi torna rosa:
Pomì vs Busto Arsizio 3-2

Con due final four di coppa in tasca, la Pomì Casalmaggiore è pronta ad un mese di solo campionato. Con la Unendo Yamamay le rosa faticano ma vincono al tie break.
12421270_1745791008974195_1408562301_n
Foto Sessa

Legavolley femminile, Serie A1, settima giornata di ritorno

Pomì Casalmaggiore – Unendo Yamamay Busto Arsizio 3-2 [18-25; 30-28; 25-21; 16-25; 15-11]

Casalmaggiore: Bacchi 11, Lloyd 6, Sirressi (L), Gibbemeyer 15, Cambi, Piccinini 11, Kozuch 19, Stevanovic 16, Tirozzi 1, Matuszkova. Non entrate: Cecchetto, Ferrara, Olivotto. All. Barbolini, vice Bolzoni.
Busto Arsizio: Rousseaux 12, Degradi 8, Cialfi 1, Negretti, Hagglund 3, Thibeault 8, Papa 17, 11 Lowe 22, Pisani 10, Poma. Non entrate: Fondriest, Farina, Angelina. All. Mencarelli, vice Musso.
Arbitri: Gnani – Piana.
Note: spettatori 2719.

CREMONA – Con due final four di coppa in tasca, la Pomì Casalmaggiore è pronta ad un mese di solo campionato. Al PalaRadi arriva Busto Arsizio, che in classifica è lontano 17 punti.

PRIMO SET – Piccinini è ancora tra le titolari. Casalmaggiore muove i primi passi ma è poi la Unendo Yamamay a prendere il largo: un paio di muri ravvicinati di Pisani e un’incomprensione tra le americane di casa porta il parziale al time out tecnico sul 6-12. Lowe martella, Gibbemeyer accarezza: +5 Busto. Hagglund si affida spesso a Lowe, Lloyd cerca scientificamente Piccinini: ben ripagata dalla toscana di casa, 13-17. Sale in cattedra Rousseaux: ace del 14-19. Chi risponde? La Picci. Le rosa però si consegnano alle bustocche con un finale di set intriso di errori: l’ultimo, è una battuta a rete di Kozuch, 18-25.

SECONDO SET – Si riprende con Casalmaggiore ancora a rincorrere: l’argine di Lloyd e Piccinini che scherza il muro ospite tengono le rosa in scia. Sul 5-8 Barbolini interrompe. Basta un altro punto di Rousseax per indurre il coach di casa al cambio: fuori Tirozzi, dentro Bacchi. Il capitano non è l’unica casalese ad essere in difficoltà: anche Gibbemeyer concede troppo sottorete a Pisani e socie. Lloyd rintuzza Rousseax e prova a defibrillare le sue. La scossa rivitalizza Casalmaggiore che ha un buon momento: fugace, perché la Unendo Yamamay torna ad alzare la voce e sull’8-14 Barbolini chiede ancora il time out. Kozuch, Gibbemeyer, Bacchi: la Pomì cerca di invertire la tendenza e stavolta tocca a Mencarelli stoppare. La risalita si ferma sul +2 di Busto che poi ricaccia le rosa indietro di 4. Gibbemeyer e soprattutto Bacchi riportano a galla la Pomì: 21-22. Il pari arriva con Piccinini: 24-24. Il parziale lo gira Stevanovic: pallonetto prima, ace poi per il 26-25. Il set è una maratona, che termina una bruttura bustocca su battuta di Gibbemeyer: 30-28 e 1-1.

TERZO SET – Con meno ansie, le rosa attaccano bene e passano a condurre. Al time out si arriva con Casalmaggiore avanti di 3 e il gap aumenta, con Bacchi che tuona il 16-11. Diagonale profondo di Kozuch: applausi per l’opposto rosa e 19-13 sul tabellone. La teutonica va fuori giri, con lei la Pomì: l’ace di Cialfi costringe Barbolini al secondo time out in un amen, col parziale sul 21-20. Gibbemeyer decide che è arrivato il momento di togliere le castagne dal fuoco e con tre punti e un’infrazione della Yamamay il gioco è fatto: 25-21 e 2-1 rosa.

QUARTO SET – Pronti via e dopo un ace di Pisani e un attacco di Papa il parziale deve già interrompersi, con Barbolini a chiedere il time out e Casalmaggiore sotto 0-4. Le farfalle volano via e sul 4-10 il coach di casa è costretto all’ennesimo stop: la Pomì è in affanno. Al time out tecnico si arriva sul 7-12 dopo un ace di Degradi. A Bacchi risponde Lowe: il ritardo rosa lievita a sei punti. Il mancino di Lowe traccia angoli paurosi e quello del 16-23 inginocchia Casalmaggiore. La staffetta Bacchi-Tirozzi non sortisce gli esiti sperati. La Unendo Yamamay chiude sul 16-25 e manda il match al tie break.

TIE BREAK – Busto subito avanti, alla Pomì serve un muro di Stevanovic per il 3-3 ed una pipe di Kozuch per il 4-4. La serba per il sorpasso, Pisani out per il 7-5. Ancora Stevanovic: ace dell’8-5. Casalmaggiore non finisce la preda, che si riprende fino al -1, mantenuto da Lowe: 10-9. Ci pensa Bacchi a murare il 12-9: Mencarelli chiede il time out. Un rosso rischia di cambiare inerzia al parziale: punto e palla a Busto, ma è ancora Bacchi a rispedire la Yamamay a -3. Stevanovic sigla i due punti finali: 15-11 e successo Pomì.

Simone Arrighi

© Riproduzione riservata
Commenti