Commenta

Un capolavoro del Bedoli
dal Mu.Vi. di Viadana
alle Scuderie del Quirinale

Il critico David Ekserdjian all’interno di una commissione scientifica per un evento a Viadana lo aveva notato ritenendolo meritevole di una collocazione prestigiosa come quella di Roma presso la residenza del Presidente della Repubblica.
quadro-bedoli_ev
Nella foto il quadro del Bedoli e i relatori

VIADANA – Un quadro presente presso il Museo Civico del Mu.Vi. a Viadana sarà esposto presso le Scuderie del Quirinale a Roma. Si tratta di un’opera cinquecentesca realizzata dal pittore Girolomo Bedoli detto Mazzola che la famiglia del notaio Francesco Besana ha comperato una quindicina di anni fa per farne dono alla comunità viadanese. Un autentico e raro gesto di grande mecenatismo perché mai il quadro, che misura quasi due metri altezza per 111 centimetri di larghezza è stato appeso nello studio del professionista e nemmeno nella residenza privata.

Il notaio, che giovedì al Museo era rappresentato dalla sorella Giuliana, lo aveva acquistato destinandolo in comodato d’uso al Museo viadanese dove è presente assieme ad altri disegni del Bedoli oltre a numerose altre opere d’arte di altissimo valore. Tempo fa il critico ed esperto David Ekserdjian all’interno di una commissione scientifica per un evento a Viadana lo aveva notato ritenendolo meritevole di una collocazione prestigiosa come quella di Roma presso la residenza del Presidente della Repubblica. Così per tre mesi la “Madonna col Bambino e Santi”, dal 15 marzo al 26 giugno, verrà esposta presso le Scuderie del Quirinale dando la possibilità a turisti di mezzo mondo di ammirare la grande opera realizzata ad olio su tavola e poi trasportata su tela con una tecnica perfetta.

Una lontananza di un centinaio di giorni che darà però ai viadanesi il legittimo orgoglio e la considerazione ancora maggiore di detenere un gioiello artistico che è andato ad arricchire momentaneamente un ambiente prestigioso ed altolocato come quello romano. L’annuncio della partenza del quadro è stato dato giovedì mattina all’interno del Muvi dal sindaco Giovanni Cavatorta che aveva accanto il padre Luigi esperto d’arte, oltre all’assessore alla Cultura Ilaria Zucchini e a Giuliana Besana.

Rosario Pisani

© Riproduzione riservata
Commenti