Commenta

Studenti in piazza
contro le mafie: "Ragazzi,
dite no alle facili scorciatoie"

Giovani del Polo romani di Casalmaggiore in piazza Stradivari e cortile Federico II a Cremona per manifestare con l'associazione Libera.
mafie-romani-ev
Foto Sessa

CREMONA – Oltre un centinaio di studenti delle scuole superiori si sono dati appuntamento questa mattina in piazza Stradivari e poi nel cortiletto Federico II per la manifestazione in memoria di tutte le vittime delle mafie organizzata del coordinamento locale di Libera, in simultanea con altre mille piazze d’Italia. Una manifestazione che si svolge da anni ma che stavolta vede una novità: anzichè la partecipazione dei vari coordinamenti locali ad un’unica manifestazione nazionale, si è puntato sul coinvolgimento delle singole realtà territoriali. Accolti dalla referente provinciale di Libera, Silvia Camisaschi, hanno portato le loro testimonianze gli studenti degli istituti: Anguissola, Ghisleri, Munari, Romani di Casalmaggiore, Stanga e Torriani. Sul palco, i ragazzi hanno letto le biografie di alcune vittime più o meno famose della lotta alla mafia, prima fra tutte quella di Peppino Impastato, il giovane che osò uscire dalla tradizione di famiglia e per questo morì ammazzato sui binari ferroviari. La vicenda è stata narrata nel film “I cento passi”, la cui colonna sonora è stata cantata a fine manifestazione dagli studenti, sotto al guida di un duo d’eccezione: Franco D’Aniello dei Modena City Ramblers e il cremonese Fabio Turchetti.

“Coerenti, coerenti, coerenti”, l’aggettivo su cui si è ripetutamente soffermata Silvia Camisaschi, invitando i giovani a “dire di no alle scorciatoie per arrivare al proprio obiettivo”, primo passo da cui è facile scivolare nel malaffare; richiamando tutti, dai giovani alle istituzioni, dai politici alla Chiesa, alle proprie, differenti, responsabilità.

A portare i saluti delle istituzioni, l’assessore alla trasparenza del Comune di Cremona Rosita Viola, la presidente del Consiglio comunale Simona Pasquali e il rappresentante della Tavola della Pace Rosolino Azzali, sindaco di Corte de Frati.

mafia9mafia8mafia7mafia6mafia 5mafia4mafia3mafia2mafia 1

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti