Commenta

Ercole Montanari
confermato presidente
di Confcommercio Mantova

Il viadanese: “Questi cinque anni di mandato sono stati tutt’altro che facili, segnati pesantemente dalla crisi e dal terremoto".
montanari-municipio-viadana-ev
Ercole Montanari e la sua Viadana

Nuova stagione nel segno della continuità per Confcommercio Mantova: il Consiglio Direttivo, composto da tutti i presidenti di categoria, di territorio e delle strutture di sistema, ha confermato alla guida dell’Associazione per i prossimi cinque anni il presidente uscente Ercole Montanari. Riconfermata anche la squadra della Giunta esecutiva, composta dai quattro vicepresidenti Giampietro Ferri, Stefano Gola, Lamberto Manzoli, Gualtiero Zanotti e da Matteo Grossi, Gabriele Iori e Marco Sartorello.

“Questi cinque anni di mandato sono stati tutt’altro che facili, segnati pesantemente dalla crisi e dal terremoto – ricorda Montanari -. Eppure hanno coinciso con una crescita della nostra associazione e di tutto il sistema che include anche il consorzio di garanzia Fiditer, l’Ente Bilaterale Mantovano, il patronato 50&Più Enasco e la società di servizi Sviluppo Mantova. In particolare il 2015 si è chiuso con un lieve incremento della base associativa: un dato importante perché in controtendenza rispetto alla difficoltà della congiuntura. Un arricchimento che non è solo quantitativo: la nostra rappresentanza infatti si sta estendendo oltre il terziario, abbracciando anche aziende di medie e grandi dimensioni”.

“Merito della qualità dei nostri servizi, sempre più orientati alla personalizzazione: una cura ‘sartoriale’ che premia in termini di efficacia, concretezza e rapidità – aggiunge Montanari -. Tutti i settori di consulenza sono in crescita: i servizi alle imprese, tra cui un ruolo crescente è rivestito dall’assistenza in fase di start up e dalla finanza agevolata, e poi la formazione e l’accesso al credito. E un ulteriore slancio arriverà dalla nuova sede che verrà consegnata a breve: per Confcommercio un cambio di immagine che coincide con una profonda riorganizzazione interna, nel segno della funzionalità, dell’utilità e della prontezza nella risposta alle esigenze delle imprese”.

© Riproduzione riservata
Commenti