Commenta

Bozzolo, il sistema WhatsApp
anti-ladri verrà illustrato
venerdì 1° aprile

Alla riunione di venerdì parteciperanno anche rappresentanti di Polizia locale e Carabinieri, ben consci di come la collaborazione di tanti cittadini possa essere utile nell’azione di contrasto contro questo dilagare di delinquenza.
whatsapp-antifurto_ev

BOZZOLO – Non si tratta soltanto di pigiare i tasti sul telefonino e inviare messaggi. L’applicazione WhatsApp dei cellulari, recentemente introdotto da alcuni cittadini di Bozzolo, sta infatti diventando un pratico metodo di autodifesa contro il pericolo dei furti.

Il sistema sarà meglio spiegato e ufficializzato venerdì 1° aprile alle 18 durante un incontro organizzato presso la sala civica bozzolese. L’iniziativa, che gode del sostegno del Comune da cui arriverà la fornitura di appositi cartelli esplicativi, ha preso il nome di “Controllo del vicinato” per meglio esplicare l’obiettivo che sta in cima all’idea: coinvolgere tutti i residenti dei quartiere segnalando macchine e movimenti sospetti attraverso il proprio cellulare. Nessuna iniziativa ulteriore e nemmeno comportamenti differenti come quello delle ronde applicate in altre località.

Si potrà esercitare la funzione di controllo semplicemente quando si passeggia fuori di casa col cane o anche durante l’uscita serale per andare a versare l’immondizia nei contenitori. Alla riunione di venerdì parteciperanno anche rappresentanti di Polizia locale e Carabinieri, ben consci di come la collaborazione di tanti cittadini possa essere utile nell’azione di contrasto contro questo dilagare di delinquenza imperversante.

Rosario Pisani

© Riproduzione riservata
Commenti