Commenta

Pomì sabato a Firenze:
serve una vittoria netta per
dimenticare gli ultimi stop

All'andata, il 19 dicembre scorso al PalaRadi di Cremona, le rosa casalesi si imposero 3-2, soffrendo oltre misura la determinazione di un Bisonte all'epoca ancora in corsa per la salvezza. Ora la formazione toscana è parzialmente rivoluzionata.
pomi-firenze-ev
Nella foto l'immediato pre-partita dell'andata (Foto Sessa)

 

FIRENZE – Nella dodicesima e penultima giornata del girone di ritorno, la Pomì Casalmaggiore è attesa a Firenze per la partita esterna con Il Bisonte. La gara sarà trasmessa in diretta sabato alle ore 18 su Rai Sport Hd. Le toscane, con soli dieci punti in classifica (mentre le lombarde sono a quota 49) sono ormai matematicamente retrocesse in serie A2; c’è da scommettere tuttavia che onoreranno il torneo sino in fondo, a maggior ragione considerando che gli ultimi due match (dopo Casalmaggiore arriverà Conegliano) saranno tra le mura amiche del MandelaForum.

Anche la Pomì ha però buoni motivi per dare il massimo: per voltare pagina dopo la delusione in Coppa Italia (sconfitta in semifinale dalla Foppapedretti Bergamo, poi vincitrice del trofeo); per tenere alto il ritmo in chiave playoff e FinalFour di Champions League; e per continuare a sperare di strappare a Nordmeccanica Piacenza il secondo posto in campionato, anche alla luce del fatto che il tabellone della dodicesima giornata prevede la sfida diretta Piacenza-Novara (seconda e quarta della classe).

All’andata, il 19 dicembre scorso al PalaRadi di Cremona, le rosa casalesi si imposero 3-2, soffrendo oltre misura la determinazione di un Bisonte all’epoca ancora in corsa per la salvezza. Rispetto ad allora, la formazione toscana è parzialmente rivoluzionata: non sono infatti più in squadra la palleggiatrice belga Van De Vyver, cui è subentrata in cabina di regia Marta Bechis (proveniente da Conegliano); e la centrale serba Ninkovic, sostituita dalla connazionale Natasa Krsmanovic. A gennaio è arrivata inoltre pure la schiacciatrice croata Senna Usic. La stella della squadra rimane tuttavia la 40enne schiacciatrice rumena Carmen Turlea, nona nella classifica individuale delle migliori realizzatrici.

Il Bisonte Firenze: 1 Perinelli, 3 Bechis, 5 Mazzini, 6 Turlea, 7 Negrini, 10 Parrocchiale, 11 Vanzurova, 12 Pietrelli, 13 Calloni, 14 Krsmnanovic, 15 Martinuzzo, 17 Usic. All. Vannini–Gentile.

Pomì Casalmaggiore: 1 Bacchi, 3 Lloyd, 5 Sirressi, 6 Cecchetto, 7 Ferrara, 8 Gibbemeyer, 10 Cambi, 12 Piccinini, 13 Olivotto, 14 Kozuch, 15 Stevanovic, 16 Tirozzi, 18 Rossi Matuszkova. All: Barbolini-Bolzoni.

Arbitri: Puletti – Rolla.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti