Commenta

Gazzuolo, sistemato l'argine
con tanto di area ristoro:
"Così migliora l'accoglienza"

Quotidianamente percorso da molti cittadini e, soprattutto nei giorni festivi, anche dai visitatori, il tratto andava messo in sicurezza e migliorato nei servizi disponibili. Oltre alla sistemazione della pista ciclo-pedonale è stata allestita un’area sosta e di servizio.
portici-gazzuolo_ev

GAZZUOLO – Il Comune di Gazzuolo partecipa al Distretto dell’Attrattività Territoriale OP con capofila il Comune di Sabbioneta e finanziato da Regione Lombardia, Direzione Generale Sviluppo Economico. Nell’ambito del DAT, Gazzuolo ha realizzato un intervento per migliorare l’accessibilità di un tratto molto frequentato dell’argine del fiume Oglio.

Quotidianamente percorso da molti cittadini e, soprattutto nei giorni festivi, anche dai visitatori, il tratto andava messo in sicurezza e migliorato nei servizi disponibili. Oltre agli interventi sull’argine e alla sistemazione della pista ciclo-pedonale, infatti, è stata allestita un’area sosta e di servizio, con un gazebo, un tavolo da picnic e l’arredo necessario per una pausa all’aria aperta. L’intervento risulta strategico per migliorare l’accoglienza di un luogo importante per il Comune, a pochi metri dai Portici Gonzagheschi che lo caratterizzano (ricordiamo che risalgono all’inizio del XVI secolo), vicino ai Giardini Pubblici e alla Piazza Garibaldi, sede del Municipio.

Spiega l’intervento il sindaco Loris Contesini: “Migliorare l’accoglienza sul territorio significa passare anche da piccoli investimenti che rappresentano una continuità e un completamento di una pianificazione più ampia. Tramite il DAT abbiamo ricevuto un contributo per proseguire l’opera di infrastutturazione leggera, indispensabile per consentire la valorizzazione dei nostri beni”. Ricordiamo che a Gazzuolo, da Piazza Garibaldi si accede anche al percorso ciclopedonale “Greenway dell’Oglio”, che consente di raggiungere comodamente la Chiesa di S. Pietro di età tardo medievale, trasformata in pantheon nel XVI secolo da signori locali di ramo cadetto dei Gonzaga, ora sede di eventi ricreativi e culturali.

Il sindaco di Sabbioneta, Aldo Vincenzi, avvisa che “a giorni pubblicheremo una nuova edizione del bando per le imprese, per erogare contributi a chi investe sul territorio del DAT Oglio Po con interventi su edifici o in innovazione”. Il bando sarà rivolto alle imprese dei Comuni che aderiscono al DAT: Sabbioneta, Acquanegra sul Chiese, Bozzolo, Canneto sull’Oglio, Castellucchio, Commessaggio, Dosolo, Gazzuolo, Marcaria, Mariana Mantovana, Pomponesco, Rivarolo Mantovano, San Martino dall’Argine, Viadana.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti