Commenta

Il ricordo di don Massimo
Morselli ad un anno
dalla scomparsa

Gli eventi commemorativi avranno inizio domenica 3 aprile alle ore 21, nella chiesa dove don Massimo recitò la sua prima messa. Sarà una serata di canti sacri eseguiti dai gruppi musicali di Cividale, Breda Cisoni e Cingia de' Botti.
morselli-ev
Nella foto don Massimo Morselli

CIVIDALE (RIVAROLO MANTOVANO) – Il 6 aprile di un anno fa si spegneva la giovane esistenza di don Massimo Morselli spentosi all’età di 47 anni. Un sacerdote che ha lasciato il segno per la sua profonda cultura ecclesiastica e per l’amore che la gente gli aveva riservato. Sia durante la permanenza a Breda Cisoni sia a Calcio in provincia di Bergamo dove ha chiuso l’attività pastorale a causa del decesso. Per ricordarlo degnamente i parrocchiani hanno deciso di organizzare una serie di iniziative che si terranno tutte a Cividale, suo paese d’origine e dove vivono i famigliari, la mamma Anna e i fratelli Donato e Giancarla.

Gli eventi commemorativi avranno inizio domenica 3 aprile alle ore 21, nella chiesa dove don Massimo recitò la sua prima messa. Sarà una serata di canti sacri eseguiti dai gruppi musicali di Cividale, Breda Cisoni e Cingia de’ Botti con lettura di alcuni testi scritti dallo stesso parroco. Mercoledì 6 aprile, anniversario della morte, nella stessa chiesa alle 20,30 solenne messa di suffragio presieduta dal parroco di Cristo Re don Gianni Cavagnoli e la compartecipazione di tutti gli amici sacerdoti di don Massimo. Sabato 9 aprile infine sempre nella chiesa cividalese si potrà ascoltare il Requiem di Mozart eseguita dalla Società Musicale Estudiantina di Casalmaggiore e l’Orchestra Filarmonica di Mantova.

Rosario Pisani

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti