Commenta

L'Interflumina tira
la volata olimpica
di Desalu e Camozzi

Si apre la stagione più importante, quella che porta a Rio 2016. Il settore tecnico del sodalizio casalese sta preparando al meglio i due velocisti ancora in corsa per i sogno a cinque cerchi.
desalu_esagonale-ev
Fausto Desalu

CASALMAGGIORE – Con il convegno in programma il prossimo 17 aprile si conclude la prima parte di stagione 2016 dedicata agli eventi formativi che l’Interflumina Cst ha aperto a tutto il Nord Italia. “Corsi con presenze numerose, qualificate e che hanno espresso viva soddisfazione per accoglienza e contenuti proposti”: specifica Carlo Stassano, anima del sodalizio. “Siamo davvero soddisfatti perchè il motto che abbiamo voluto indicare ‘Lo Sviluppo delle Economie Locali attraverso lo Sport’, a quello più specifico di ‘Coloriamo d’azzurro il cielo di Rio’ , ha trovato riscontro nell’adesione di molti tecnici, dirigenti ed atleti che, provenendo da diverse aree del Nord Italia, hanno riconosciuto in Casalmaggiore una cittadina ed un territorio accoglienti”.

Alle prossime olimpiadi puntano, con forza, due atleti che si allenano con costanza al centro di via Baslenga: Fausto Eseosa Desalu e il paralimpico Michele Camozzi. “Con inizio il 25 aprile, grazie al ‘Meeting della Liberazione’ in programma a Modena, prenderà ufficialmente il via un lungo periodo di impegni agonistici molto significativi, anche di altissimo livello, che porteranno i nostri due atleti velocisti di punta a misurasi con il possibile traguardo Olimpico – spiega Stassano -. Per Camozzi gli appuntamenti impegnativi sono già iniziati, con Dubai, ed anche nel prossimo week end sarà a Grosseto per un Meeting Internazionale IPC. Stiamo lavorando con grande impegno, estrema serietà, con il supporto dell’intero staff, allenatore Giangiacomo Contini, preparatore atletico Sebastian Bacchieri, fisioterapisti Cristiano Carnevali e Simone Taillefer coordinati dal professor Geoges Courchinoux, fisiatra Alberto Formis“.

 

© Riproduzione riservata
Commenti