Commenta

Pomì, battuta e
muro senza eguali
in Italia

Le statistiche premiano le 'armi' sfruttate dalle rosa per raggiungere il secondo posto in classifica.
stevanovic-ev
Stevanovic contro il Club Italia (foto Storti)

CASALMAGGIORE – Al termine della regular season del Campionato di serie A1, diamo un’occhiata alle statistiche di squadra ed individuali. Pomì Casalmaggiore si piazza seconda nella classifica generale con 55 punti inanellati in 24 incontri (meno 2 rispetto a Conegliano capolista, più 1 rispetto a Piacenza terza della classe). Per le rosa casalesi 18 vittorie e 6 sconfitte, con 63 set conquistati (meno 2 rispetto a Conegliano, più 4 rispetto a Piacenza) e 32 set persi (più 8 rispetto alle venete e più 2 rispetto alle emiliane).

Nel corso della stagione regolare, la Pomì è andata 7 volte al quinto set: più di tutte le altre squadre della serie A1. Di contro, le casalesi hanno subito solo una sconfitta 0-3 ed una 1-3: nessun’altra squadra, da questo punto di vista, ha fatto meglio. Di Casalmaggiore è anche il record dei punti fatti: nel complesso 1624 (segue Conegliano con 1590). Capocannoniere del campionato è Berenika Tomsia, con 472 punti realizzati. Maggie Kozuch è quarta a quota 401.

La Pomì si è rivelata la squadra con la miglior battuta: 128 ace (seguono Piacenza e Bergamo con 115) e solo 182 errori al servizio (contro ad esempio i 211 errori di Piacenza, i 228 di Bergamo e i 245 di Conegliano). Montichiari è la squadra più prudente dalla linea di fondo, con solo 166 errori ma anche soli 74 ace. La primatista, nella classifica individuale degli ace, è Valentina Tirozzi: ben 36 punti ottenuti direttamente in battuta (davanti a Katarina Barun a quota 34).

Impenetrabile il muro Pomì: ben 286 punti messi a segno stampando gli attacchi avversari (3,01 a set). Seguono distanziatissime Modena a quota 243 (2,70) e Bergamo a quota 235 (2,61). Il “muro” per antonomasia è Jovana Stevanovic: 107 punti. Dopo di lei, si piazzano Rachel Adams e Giulia Pisani con 79 muri-punto. La barriera Pomì ha potuto contare anche sui 58 muri-punto di Lauren Gibbemeyer e sui 52 di Carli Lloyd. L’americana è la palleggiatrice più prolifica dell’intera serie A1, con 105 punti realizzati (davanti agli 83 di Giulia Rondon).

Le statistiche assegnano infine la palma della ricezione più efficace a Francesca Marcon (0,36 di efficienza e 43,4% di perfette) e Chiara Di Iulio (0,34 e 41,1%). Seguono Aurea Cruz e Francesca Piccinini (0,33 e 39,1% per l’azzurra). Imma Sirressi è, con 502 ricezioni, il libero più nel vivo del gioco (alla pari con Luna Carocci; e alle spalle solo di Giulia Leonardi, 582).

© Riproduzione riservata
Commenti