Commenta

Federici a Pasetti:
"Infiltrazioni? Nessuna
accusa o indagine fatta"

federici_ev
Nicola Federici

VIADANA – Il capogruppo del Pd viadanese, Nicola Federici, replica alle critiche ricevute dal consigliere provinciale della Lega Nord, Cedrik Pasetti, dopo il consiglio comunale di settimana scorsa. “Ringrazio il segretario di circoscrizione della Lega Nord nell’OglioPo primo perché sembro essere sempre io nei suoi pensieri e non viceversa, visto che nella mia dichiarazione in consiglio comunale lui aveva un ruolo marginale e soprattutto perché nel mare di offese che ha lanciato c’è stato spazio per un paio di importanti riconoscimenti. Il primo che pur avendo subito una sconfitta al ballottaggio, non ho abbandonato la voglia di servire i Viadanesi accettando il ruolo di consigliere di opposizione per tutelare gli interessi dei concittadini; un po’ come è successo a lui quando è stato silurato da segretario provinciale della Lega Nord”. “Poi – prosegue Federici – affermando che ha potuto riguardarsi il consiglio in streaming ha ammesso che nel mio ruolo di assessore all’informatizzazione della precedente giunta ho fatto un ottimo lavoro fornendo alla cittadinanza uno strumento così importante di trasparenza come lo streaming/on demand delle sedute del consiglio, strumento, ahimè, che la Lega utilizza solo in maniera ridotta non preoccupandosi di conoscerne tutte le funzionalità forse perché loro di trasparenza non se ne intendono”.

“L’unica cosa che non capisco – sottolinea Federici – è come continui ad accusare la vecchia amministrazione nell’essere caduta per presunte infiltrazioni quando nella ufficiale sfiducia votata in consiglio non si menziona minimamente di questo, e dopo due anni nessuna accusa e forse indagine è stata fatta, anzi dalla cronaca locale abbiamo appreso che le le persone coinvolte sono state riabilitate”. “Ma invece – chiosa Federici – lui stesso ammette che un presidente di consorzio pubblico fa affari ‘commerciali’ con una ditta che ha l’interdizione antimafia e questo vada bene anzi, questa persona può tranquillamente rimanere candidato a sindaco del comune di Marcaria. Forse c’è qualcosa che non quadra nella sua dichiarazione”.

© Riproduzione riservata
Commenti