Commenta

Tre persone scivolano
sul porfido: una finisce
in ospedale

E' accaduto mercoledì in piazza Garibaldi a Casalmaggiore. Una perdita della rete fognaria ha causato il cedimento di alcuni sampietrini.
pavimentazione-dissestata_ev
La pavimentazione stradale dissestata

CASALMAGGIORE – Tre brutti scivoloni nel giro di pochi minuti sulle strisce pedonali di piazza Garibaldi a Casalmaggiore, che consentono di attraversare dal “listone” fino a Galleria Gorni (e viceversa), in corrispondenza del Bar Italia. Un episodio indubbiamente curioso, oltre che pericoloso, che però si è risolto poco dopo transennando proprio la zona e chiudendo il passaggio pedonale in attesa di sistemare la strada sconnessa.

Una delle persone cadute è finita al Pronto Soccorso di Vicomoscano per accertamenti, mentre una signora anziana, che ha perso l’equilibrio, è stata aiutata da un’altra persona che pochi minuti prima aveva subìto la stessa sorte. Chiamati da un cittadino, sono intervenuti alcuni agenti della Polizia Locale e successivamente il sindaco Filippo Bongiovanni e alcuni addetti dell’Ufficio Tecnico del comune. E’ parso subito molto probabile che la causa degli incidenti fosse da imputare al cedimento di alcuni pezzi di porfido dovuti alla rottura di una canna della rete fognaria nel sottosuolo.

Da qui la telefonata a Padania Acque, proprietaria della rete idrica, intervenuta per programmare gli interventi di sistemazione a stretto giro di posta. Gli agenti della Polizia Locale hanno segnato i punti critici con quattro cerchi gialli disegnati sul porfido e hanno transennato il passaggio pedonale, apponendo anche un cartello con la scritta “Vietato attraversare: pavimentazione dissestata”.

Giovanni Gardani 

© Riproduzione riservata
Commenti