Commenta

Musica e scuola in lutto
tra Casalmaggiore e Sabbioneta:
è morto Alessandrini

Spentosi a 61 anni dopo una lunga malattia, Alessandrini è stato dirigente dell’Istituto comprensivo di Sabbioneta fino al 2015 (dal novembre 2013 venne sostituito da reggenti) e ha insegnato anche al Conservatorio Boito di Parma.
alessandrini-sax_ev

CASALMAGGIORE – Il comprensorio Oglio Po, e in particolare i comuni di Casalmaggiore e Sabbioneta, piangono la scomparsa di Pierluigi Alessandrini, sassofonista molto noto e apprezzato originario di Casalmaggiore anche se ha sempre vissuto a Parma.

Spentosi a 61 anni dopo una lunga malattia, Alessandrini è stato dirigente dell’Istituto comprensivo di Sabbioneta fino al 2015 (dal novembre 2013 venne sostituito da reggenti) e ha insegnato anche al Conservatorio Boito di Parma. Non solo: il suo sassofono aveva suonato anche per la Banca Musicale Estudiantina di Casalmaggiore negli anni scorsi. Poi lo stesso Alessandrini era passato nel Duke Ellington Trio, da lui stesso fondato nel 1988, senza dimenticare collaborazioni di sicuro prestigio: su tutte quella con il cantautore genovese Paolo Conte.

Per dare l’idea della sua bravura, si pensi che ha effettuato tournée in tutto il mondo, degli States, alla Spagna, al Kenya, alla Germania, a Montecarlo. Non solo: come compositore Alessandrini ha prodotto musiche di scena e arrangiamenti per i teatri parmigiani, oltre ad un’attività concertistica di primo livello, con musiche di Weill, Bernstein e Gershwin. Lascia la moglie e i figli.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti