Commenta

Basket, Casalmaggiore fa
il miracolo con Erba, Piadena
va ko. Per entrambe è "bella"

Il successo dell’E’ Più arriva sul filo della sirena e fa scalpore perché ottenuto contro un avversario che in campionato, nel proprio girone A, non aveva mai perso una partita. Piadena invece si scioglie dopo un ottimo avvio nei primi due quarti. Venerdì e sabato sera per le due casalasche partita della verità.
canestro-casalmaggiore_ev
Nella foto il canestro decisivo di Casalmaggiore all'ultimo secondo

CASALMAGGIORE/PIADENA – L’E’ Più compie un piccolo miracolo e fa ancora una volta sobbalzare la Baslenga (con la dirigenza Pomì che ha osservato dal piano superiore del quartier generale rosa unendosi all’applauso per i ragazzi di coach Vencato); l’MgK Vis invece si scioglie nel secondo tempo e perde a Bernareggio. Umori diversi dal mercoledì sera del basket casalasco ma la stessa identica morale: ai playoff si va alla “bella”, fissata venerdì sera alle 21.15 per Casalmaggiore nella finale di serie D (in trasferta a Erba) e sabato sera alle 21 per Piadena nella semifinale di C Gold (in casa).

Partiamo dalle belle notizie: il successo dell’E’ Più infatti fa scalpore perché ottenuto contro un avversario che in campionato, nel proprio girone A, non aveva mai perso una partita e si era arreso solo una volta nei playoff, nei quarti di finale, pur passando comunque il turno. Le Bocce Erba, con una ventina di tifosi al seguito, hanno dimostrato di essere una squadra molto valida, specie difensivamente, ma Casalmaggiore è riuscita a spuntarla. Prima grazie ad un super secondo quarto che ha inizialmente girato l’inerzia, poi con la forza dei nervi, quando dopo l’intervallo la partita ha avuto percentuali bassissime in attacco da ambo le parti.

Tanti errori, punteggio bloccato per parecchi minuti (nel terzo quarto si è vista la miseria di dieci canestri totali!) fino al punto a punto finale che una tripla pro Erba a un minuto dalla fine sembrava chiudere. Non era d’accordo Zerbini che, dopo una serie di grandi difese ha messo prima un 2/2 dai liberi riportando in parità la gara a 32” dalla fine e poi, sull’ultimo possesso dopo un primo errore di Lezzerini, sulla sirena ha infilato la tripla decisiva: 54-51. Un successo (firmato anche dalla grande prova di Parizzi), che assume ancora più importanza se pensiamo che l’E’ Più ha vinto senza Cornacchione, miglior uomo in semifinale e infortunatosi all’andata: quasi certamente, purtroppo, non recupererà per gara-3, ma con questo spirito Casalmaggiore può sognare, anche perché Erba, favorita alla vigilia, ora ha tutto da perdere. A tal proposito va detto che la società organizza un pullman per la trasferta: per iscrizioni è necessario contattare il club sulla pagina Facebook “Basket Casalmaggiore”.

Piadena sogna invece per due quarti a Bernareggio e infatti all’intervallo è avanti di 7, dopo avere sofferto ma sempre condotto. A rovinare tutto, nonostante 19 punti e 10 rimbalzi di Marenzi, sono gli ultimi due quarti, sanguinosi anche perché persi segnando in totale 22 punti in 20 minuti. Decisamente troppo poco se pensiamo che Bernareggio nel mentre di punti ne ha infilati 46, doppiando gli avversari e non fermandosi, fino all’85-68 finale. Bernareggio vince soprattutto con la panchina lunga, che mette 37 punti rispetto ai 13 dei subentrati della MgK Vis. Finisce 85-68. Appuntamento a gara-3 sabato, quando Piadena dovrà fare valere il fattore campo per strappare l’atto conclusivo per salire in cadetteria.

Giovanni Gardani

© Riproduzione riservata
Commenti