Commenta

Violenza sulle donne,
racconti terribili
a Bozzolo

Incontro in sala civica con tre esperte che hanno illustrato ai presenti quali siano i numeri del fenomeno in provincia di Mantova.
bozzolo-violenza-donne-ev
L'incontro a Bozzolo

BOZZOLO – Un racconto da brividi quello che ha aperto il convegno sulla violenza alle donne. Usando la tecnica narrativa di un’attrice che ha letto la terribile esperienza di una ragazza picchiata dal compagno a cominciare dal nono mese di gravidanza, la sala civica di Bozzolo ha ospitato tre esperte che hanno illustrato ai presenti quali siano i numeri del fenomeno in provincia di Mantova. Un bilancio approssimativo poiché mancando un osservatorio istituzionale i dati conosciuti sono soltanto quelli raccolti dai Consultori oppure da “Telefono rosa” attraverso i centri d’ascolto gestiti esclusivamente da volontari. Sono costoro che con infinita pazienza riescono ad entrare nelle confidenze delle vittime dei maltratramenti convincendoli qualche volta ad arrivare all’atto finale della denuncia.

Una decisione per niente scontata se si pensa alla diffusa omertà che regna nelle famiglie intenzionate a tenere certi accadimenti nascosti sotto il tetto coniugale. Eppure, nel mondo, una donna viene uccisa ogni otto minuti. Un dato impressionante che “se riguardasse il fenomeno mafioso avrebbe già spinto le autorità a prendere provvedimenti urgenti” è stato affermato dalle relatrici. Tra le violenze più angoscianti, quelle cosidette “assistite” poiché coinvolgono i figli e i minori davanti ai quali l’uomo scatena tutta la sua violenza nei confronti della donna. Importantissimo quindi, hanno sollecitato le relatrici rivolgendosi ai Centri d’ascolto uno dei quali recentemente aperto a Viadana oltre che a Suzzara e San Benedetto Po mentre a Mantova il servizio viene erogato ormai da vent’anni. Suggestivo l’intermezzo musicale con chitarra e voce con l’esecuzione, tra l’altro, di un bellissimo brano di Franco Battiato: “La Cura”. I saluti agli intervenuti sono stati portati dal sindaco bozzolese facente funzioni Cinzia Nolli.

Rosario Pisani

© Riproduzione riservata
Commenti