Commenta

Manuel Bongiovanni
nuovo presidente dei
Commercianti casalesi

Avrà come vice Nicholas Greci e Mirca Papetti (titolare di una eccellenza del territorio, la Robby Motors). In consiglio ci sono anche Stefano Asinari, Antonella Barili, Franco Frassanito e Roberta Segnatelli.
confcommercio-casalmaggiore_ev
Nella foto i nuovi eletti del consiglio Confcommercio di Casalmaggiore

CASALMAGGIORE – Manuel Bongiovanni, giovane imprenditore nel comparto dell’informatica e delle nuove tecnologie, è il nuovo presidente del “Gruppo Confcommercio di Casalmaggiore”. Avrà come vice Nicholas Greci e Mirca Papetti (titolare di una eccellenza del territorio, la Robby Motors). In consiglio ci sono anche Stefano Asinari, Antonella Barili, Franco Frassanito e Roberta Segnatelli.

“Il nuovo direttivo – conferma Andrea Badioni, delegato della Confcommercio provinciale al territorio– unisce la continuità al rinnovamento. Metà degli eletti è stato confermato dal precedente esecutivo, gli altri sono alla prima esperienza. Abbiamo voluto dare il giusto peso tanto all’entusiasmo quanto all’esperienza, che poi sono i valori su cui si fonda il commercio. Pensiamo al “Gruppo di Casalmaggiore” come un soggetto collettivo che raccoglie intelligenze ed esperienze diverse, fuse in una tradizione comune, quella della Confcommercio, ma pronte ad essere parte attiva nella “governance” di una città”.

“Come Associazione crediamo in Casalmaggiore e nel casalasco. – commenta il segretario generale Paolo Regina – Molto è stato fatto fino ad ora ma è il momento di un cambio di passo, di un impegno ancora più forte”. Anche per questo è stato nominato Giulio Adami, già presidente del gruppo Arredamento, come coordinatore territoriale dell’intero casalasco. Inoltre, dopo l’estate, verrà aperto un nuovo ufficio, sotto la galleria Gorni, che si auspica potrà essere operativo in tutti i giorni lavorativi, magari con una figura individuata proprio in Casalmaggiore. “In questi anni, come manager del Distretto dell’Attrattività, abbiamo cercato di accompagnare lo sviluppo del casalasco. – spiega Paolo Regina – Abbiamo coinvolto, insieme al Comune capofila di Casalmaggiore, circa venticinque altre amministrazioni. Un lavoro silenzioso che ha portato contributi regionali importanti, utili in particolare per la valorizzazione turistica. Crediamo nelle potenzialità del territorio e nei nostri commercianti. Proprio per questo abbiamo voluto migliorare la qualità dei nostri servizi. Essere vicini alle imprese, in fondo, è la nostra mission. Con l’elezione del direttivo e la nuova sede abbiamo tutti gli strumenti per declinare operativamente questo obiettivo”.

“Il terziario a Casalmaggiore – conferma Giulio Adami – rappresenta uno dei vettori dello sviluppo locale. Rilanciare il “gruppo territoriale” e dare voce agli imprenditori significa riaffermare la valenza e il peso specifico che abbiamo nella nostra economia. In questo modo, ancor più che in passato, potremo essere interlocutori autorevoli per le Istituzione ed esprimere ancor meglio la nostra vocazione ad essere cittadinanza attiva. Abbiamo pensato ad un “gruppo” aperto, cioè capace di coinvolgere anche le altre imprese. Solo lavorando insieme possiamo rendere più forte l’economia e riaffermare quel ruolo di servizio e di animazione sociale che è elemento caratterizzante del nostro settore”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti