Commenta

L'arte attoriale casalasca e
cremonese nel suggestivo
Monastero di Santa Croce

Il corso diretto da Jim Graziano Maglia, avrà un epilogo tra venerdì 17 e sabato 18 in un luogo di riflessione molto particolare.
monastero-ev
Il Monastero di Santa Croce di Bocca di Magra

SAN GIOVANNI IN CROCE – L’atto finale del percorso formativo A.A.A, Avviamento all’Arte Attoriale, 3^ edizione, diretto da Jim Graziano Maglia, recentemente chiusosi con la performance-teatrale dimostrativa del 20 maggio presso il teatro Cecilia Gallerani di San Giovanni in Croce, si terrà venerdì 17 e sabato 18 giugno presso il Monastero di Santa Croce di Bocca di Magra (La Spezia), diretto e gestito dai Padri Carmelitani. “Un luogo davvero speciale – commenta Maglia – per chi non lo conoscesse, per ritemprare lo spirito ma anche il cuore e la mente, tra un bagno marino ed una passeggiata nel locale ed ampio parco-bosco che lentamente degrada verso il blu del mare proprio lì sotto”.

Sabato 18 giugno, alla sera, dopo un breve stage-teatrale mirato in loco, le partecipanti di A.A.A presenteranno agli ospiti del Monastero una lettura scenica animata. Al gruppo ‘sangiovannese’ si aggregeranno altre persone (in totale 16), di cui 2 alcune attrici storiche di Cremona (Lole Boccasasso e Milena Fantini), che con la loro esperienza personale e professionale daranno ancor più ‘sapore’ culturale all’avvenimento-atto finale, condotto da Jim Graziano Maglia. “E un po’ di cremonesità, tra la Rocca della Dama dell’Ermellino, il Duomo di Cremona e noi che le ‘rappresenteremo’, la si incontrerà in una sede quasi insolita col presentare uno stage teatrale e parlare dei nostri preziosi ‘doni’ architettonici, artistici culturali e spirituali”: così Maglia. “Sono stato anche invitato dall’attuale Priore Padre Paolo a leggere Dante la sera del prossimo 16 luglio, in cui ricorrerà la Madonna del Carmelo. E si sa che il Sommo Poeta toscano da quelle parti passò giorni storicamente e intellettualmente memorabili”.

© Riproduzione riservata
Commenti