Commenta

Scuola e sicurezza,
Forza Italia di Viadana: "Scelte
più precise con costi inferiori"

Parla la coordinatrice del circolo, Samanta Punta.
piazza-manzoni-viadana_ev
Viadana

VIADANA – L’accorpamento scolastico tra gli istituti viadanesi continua a far discutere. “Già nel precedente mandato amministrativo la scelta di far nascere un terzo istituto comprensivo fu motivo di divisione dell’allora maggioranza”: sottolinea la coordinatrice di Forza Italia, Samanta Punta. “La scelta di far nascere un terzo comprensivo fu una forzatura dell’amministrazione Penazzi che chiese una deroga regionale considerando che la normativa nazionale prevede per ogni comprensivo almeno 1000 alunni – continua Punta -. Alla luce delle norme è ovvio che sia necessario ritornare ad un riferimento normativo corretto senza deroghe”.

La coordinatrice di Forza Italia interviene anche in merito alla sicurezza distrettuale, che dovrebbe vedere impegnati i comuni di Viadana e Casalmaggiore a dialogare tra loro: “E’ necessario invitare al tavolo del confronto i comuni di Bozzolo e Marcaria considerando la loro posizione nell’Oglio Po e che rappresentano ampi territori. Una buona politica distrettuale favorisce scelte più precise con costi inferiori”.

© Riproduzione riservata
Commenti