Commenta

L'Auser e il volontariato,
ora a Torricella c'è pure
accordo scritto per servizi

In Municipio era presente una folta rappresentanza dell’Auser, tra cui il presidente Guglielmo Mantovani, che ha raccontato la sua esperienza: "Siamo partiti con tanta voglia di fare e quest’anno abbiamo raggiunto tutti gli obiettivi".
auser-torricella_ev

TORRICELLA DEL PIZZO – Il Comune e l’Auser hanno firmato un accordo per la gestione di alcuni servizi di volontariato svolti da tempo dall’associazione. Un accordo voluto dal sindaco Emanuel Sacchini che ha così inteso ratificare un rapporto esistente da tempo.

«Ringrazio tutto il volontariato, anima di questo Comune – ha precisato Sacchini nella conferenza stampa -. Negli ultimi 20 anni si sono fatti tanti passi avanti, e mi piace questo clima di collaborazione che coinvolge tutte le associazioni. Oggi voglio sancire l’accordo con l’Auser che gestisce una serie di servizi, dall’auto per i servizi sociali alle emergenze scuolabus, dall’apertura della piazzola ecologica affiancando anche in questo caso il personale a tanti altri. Grazie alla firma della convenzione, queste attività son normate con decorrenza 1 maggio e scadenza a fine 2017. Approfitto per ringraziare l’Auser per i risultati che sta ottenendo».

In Municipio era presente una folta rappresentanza dell’Auser, tra cui il presidente Guglielmo Mantovani, che ha raccontato la sua esperienza: «Siamo partiti con tanta voglia di fare e quest’anno abbiamo raggiunto tutti gli obiettivi. Abbiamo investito 4000 euro per il nostro centro, abbiamo acquistato 30 sedie e 5 tavoli, il gruppo che mi circonda è favoloso, così come grande è la collaborazione col Comitato Fiera e gli altri gruppi locali».

Gabriella Pelizzoni ha aggiunto: «Grazie alla nostra attività siamo riusciti a dare un contributo a MedeA e ad Apom, e ripeteremo l’esperienza. Organizziamo tombole (le uniche iniziative che ci sconsentono un’entrata) tutti i sabati sera e continueremo a farlo. Con l’Auser di Gussola si è creata una proficua collaborazione». Una componente ha chiesto al sindaco una sede più grande per le aumentate presenze alla tombola «Oggi la sede è diventata piccola – ha affermato Sacchini -. Mi impegno a trovare una soluzione».

Vanni Raineri 

© Riproduzione riservata
Commenti