Commenta

Confcommercio premia
Lorenza, reinventatasi barista
dopo avere perso il lavoro

Lorenza ha perso il lavoro tempo fa, dopo vent’anni passati nei pubblici esercizi. Con coraggio e orgoglio ha deciso, insieme al compagno, di non aspettare aiuti ma di mettersi in gioco, di darsi un nuovo progetto professionale e di vita.
lorenza-rolli-premiata_ev
Nella foto la premiazione di Lorenza Rolli

CREMONA/CASALMAGGIORE – La storia di Lorenza Rolli è un condensato di coraggio e di sacrifici, con un lieto fine. Insieme al marito ha recentemente aperto il Bar “Zuccherificio” a Casalmaggiore e durante le celebrazioni del 70esimo anniversario di Confcommercio Cremona svoltesi lunedì sera nell’Auditorium Giovanni Arvedi è stata premiata come attività recentemente entrara nell’organizzazione. Lorenza ha perso il lavoro tempo fa, dopo vent’anni passati nei pubblici esercizi. Con coraggio e orgoglio ha deciso, insieme al compagno, di non aspettare aiuti ma di mettersi in gioco, di darsi un nuovo progetto professionale e di vita. E, uniti più che mai, i due hanno rilevato il bar dai precedenti proprietari. Confcommercio li ha assistiti nella fase di avvio e ancora li accompagna con i suoi servizi nella gestione del locale.

Un locale lontano dalla movida, un locale tradizionale, uno di quelli che permettono ai quartieri periferici di continuare a vivere, perchè sono un punto di aggregazione, offrendo un servizio importante anche dal punto di vista sociale. Nadia Bragalini, presidente del Terziario Donna, insieme al presidente nazionale di Confcommercio Carlo Sangallin e al presidente di Confcommercio Cremona Fausto Casarin, hanno premiato Lorenza Rolli per gli sforzi e il grande coraggio di rimettersi in gioco.

Eleonora Busi

© Riproduzione riservata
Commenti