Commenta

Rotary Cvs, il saluto e il grazie
collettivo di Mori. Ora la
presidente è Elena Anghinelli

Nel discorso finale ha unito tutti quanti, dai soci collaboratori a chi ha curato l'informazione sino a citare la mamma, pedina fondamentale nel fargli trovare pronte le camicie stirare per arrivare puntuale alle conviviali. E adesso come impone il simbolo del Rotary, la ruota riprende a girare nelle mani dell'avvocato di Viadana.
rotary-passaggio-consegne_ev

TORRE DE’ PICENARDI – C’è chi le feste le celebra utilizzando petardi e mortaretti per fare impressione. Il giovane presidente del Rotary club Casalmaggiore Viadana Sabbioneta Massimo Mori non ha bisogno di artifizi. I grandi effetti e i risultati li ha già raggiunti con l’annata strepitosa conclusasi domenica sera presso l’Agriturismo “Fortuna” a Torre dè Picenardi. Con un finale, questo sì, da fuochi d’artificio che ha registrato l’acquisizione di quattro nuovi soci che così eleva ancora di più il numero di iscritti nel Club più consistente del Casalasco-Viadanese.

Si tratta di Massimo Federici imprenditore lungimirante titolare della Sintostamp di Cividale presentato da Enzo Rosa; Gianluca Pirotti figlio dell’indimenticabile geometra Domenico artefice del ritrovamento del Toson d’Oro a Sabbioneta, e anche lui titolare di un avviato studio tecnico presentato da Massimo Mori; Andrea Borgarino architetto e insegnante presentato da Luca Gardani e infine Simone Galli dottore commercialista di Sabbioneta che purtroppo è stato tenuto lontano dalla conviviale per un lutto famigliare. Poi sono state effettuate le consegne delle Paul Harris, le massime onorificenze rotariane attribuite a Patrizia Vezzani per il suo impegno con la Croce Rossa di Viadana, a Fabio Poli e Paolo Concari. Un attestato di merito è andato alla psicologa Elena Ferrari per la collaborazione al seminario Ryla dedicato a una trentina di giovani del territorio fornendo loro una formazione umana e sociale di assoluto rilievo.

Nella foto le Paul Harris consegnate

Nella foto le Paul Harris consegnate

Tra una portata e l’altra nell’elegante cascina della famiglia Fortuna, Mori ha ripercorso il tragitto dell’annata trascorsa ricordando i momenti più belli con i grandi service portati a termine, le gite, i prestigiosi relatori tra cui il generale Mario Mori, lo chef Bruno Barbieri, il presidente Andos Claudio Pagliari, l’allenatore di canottaggio Umberto Viti e tanti altri ancora. Poi, prima del passaggio delle consegne a Elena Anghinelli, avvocato di Viadana e nuovo presidente, Massimo Mori si è lasciato andare alle espressioni di gratitudine e ringraziamenti che fanno parte del suo animo estremamente generoso e altruista.

Nel discorso finale ha unito tutti quanti, dai soci collaboratori a chi ha curato l’informazione sino a citare la mamma, pedina fondamentale nel fargli trovare pronte le camicie stirare per arrivare puntuale alle conviviali. E adesso come impone il simbolo del Rotary, la ruota riprende a girare nelle mani di Elena che ha già dato appuntamento ai soci per il primo incontro domenica 3 luglio a Villa Montanarini a Villarotta di Luzzara.

Rosario Pisani

© Riproduzione riservata
Commenti