Commenta

Tenda di Cristo, festa
annuale per testimonianza
di fede e carità

Tutto il discorso del padre Camilliano, i cui pensieri si possono ritrovare dentro le pagine di diversi libri scritti con infinita umanità e passione, è stato ascoltato con grande attenzione dal pubblico stimolato quindi sui grandi valori della carità, della fede e della potenza divina.
tenda-cristo_ev

RIVAROLO DEL RE – Non può esserci messaggio di fede più convincente e penetrante di quello pronunciato domenica mattina da uno degli ospiti della Tenda di Cristo. Prima della Messa che apriva l’annuale festa voluta da padre Francesco Zambotti, fondatore della struttura, ha voluto prendere la parola un uomo di circa cinquant’anni, il quale, riallacciandosi alle riflessioni sul dono misericordioso ricevuto da Dio, così si è espresso: “Non so quanti giorni mi restano per restare al mondo eppure sto provando una gioia di vita immensa dentro di me. Ho persino paura a parlarne perché la gente potrebbe cogliere il controsenso e non credermi”.

“La Tenda – ha ricordato padre Zambotti – è abitata da Dio e diventa vita quando noi riusciamo costantemente ad accogliere persone come questo 50 enne. Quando riusciamo a toccarli, abbracciarli e fare sentire loro il nostro calore indipendentemente dalla malattia che portano dentro o se siano arrivati qui con i barconi e altri mezzi”. Tutto il discorso del padre Camilliano, i cui pensieri si possono ritrovare dentro le pagine di diversi libri scritti con infinita umanità e passione, è stato ascoltato con grande attenzione dal pubblico stimolato quindi sui grandi valori della carità, della fede e della potenza trasmessa da quello straordinario dono che arriva direttamente da una forza divina. Dopo il momento religioso tutti gli ospiti della struttura si sono uniti ai tanti volontari collaboratori che ogni giorno fanno funzionare la struttura, sedendosi a tavola uno accanto all’altro per un pranzo comunitario sfociato poi in un pomeriggio musicale con varie esibizioni vocali e strumentali.

Rosario Pisani

© Riproduzione riservata
Commenti