Commenta

Municipia, dall'Unione
alla Fusione? Via all'iter:
referendum a ottobre 2017

L'amministrazione ha valutato di intraprendere il percorso, che prevede vari passaggi istituzionali; il più importante e decisivo sarà il referendum popolare previsto per ottobre 2017 attraverso il quale le popolazioni esprimeranno il loro parere in merito.
fusione-municipia_ev

MOTTA BALUFFI – Cingia, Motta e Scandolara, comuni associati in Unione Municipia, hanno preso la decisione di intraprendere un percorso in vista della fusione. Dopo i necessari passaggi con tutti i consiglieri e l’approvazione dell’atto indirizzo, è stato affidato l’incarico di svolgere lo studio di fattibilità al Dr. Maurizio Pellizzer, che era presente martedì 21 giugno, presso il comune di Motta, insieme ai tre sindaci ed altri amministratori per la prima assemblea pubblica su questo tema.

Gli abitanti dei tre paesi già interagiscono, grazie all’istituzione dei poli scolastici, dell’unità pastorale e delle attività associative sportive. Pertanto l’amministrazione, preso atto di questo, ha valutato di intraprendere il percorso, che prevede vari passaggi istituzionali; il più importante e decisivo sarà il referendum popolare previsto per ottobre 2017 attraverso il quale le popolazioni esprimeranno il loro parere in merito, che sarà vincolante, ovvero dovranno vincere i sì in tutti e tre i paesi per poter vedere nascere il nuovo comune. Con il nuovo comune è prevista una razionalizzazione della spesa e delle procedure amministrative: oggi, essendo l’unione un ente, esistono 4 giunte, 4 consigli, 4 bilanci.

Inoltre lo stato prevede un bonus economico che per le dimensioni del nuovo comune sarà di 388.000 euro per dieci anni. Regione Lombardia invece per un anno continuerà ad elargire il contributo all’unione che nel 2015 è stato di 124.000 euro. Patenti, carte d’identità, carte dei servizi (tessere sanitarie) rimarranno valide fino alla loro scadenza. Sarà anche possibile prevedere nello statuto del nuovo comune di istituire dei Municipi ed eleggere rappresentanti che si facciano portavoce delle istanze dei cittadini dei singoli municipi. Per ulteriori approfondimenti l’appuntamento è per il mese di settembre, con assemblee a Scandolara e Cingia.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti