Commenta

Pulci e zecche da campo vicino
"Costretto a vendere la casa":
l'incredibile storia ad Agoiolo

Sembra quasi di rivivere la storia cinematografica di Alfred Hitchock intitolata “The Birds”, dove stormi di uccelli arrivavano dappertutto in maniera angosciante. Qui invece dei gabbiani arrivano insetti e parassiti ancor più insopportabili che rendono la vita all'ex muratore veramente difficile.
campo-pulci_ev
Nella foto il campo di Agoiolo "sotto accusa"

CASALMAGGIORE – Deve andarsene da casa perché assalito da pulci e zecche. “Non ne posso più, sto spendendo soldi su soldi per la disinfestazione ma non ottengo nessun risultato”. Vittima di questa incredibile situazione un noto impresario edile di Casalmaggiore, Mario Grosso che abita ad Agoiolo in via Provinciale Bassa in una grande casa che confina con un terreno incolto.

Casa che adesso è costretto a vendere, non essendo riuscito a vincere una dura lotta contro questi tremendi parassiti che oltre ad avergli infestato le stanze lo aggrediscono anche fisicamente, dato che se li ritrova sulle gambe, sulla schiena e tra i capelli. Sembra quasi di rivivere la storia cinematografica di Alfred Hitchock intitolata “The Birds”, dove stormi di uccelli arrivavano  dappertutto in maniera angosciante. Qui invece dei gabbiani arrivano insetti e parassiti ancor più insopportabili che rendono la vita all’ex muratore veramente difficile.

“Mi sono rivolto al Comune, all’Asl, a tutti gli enti inimmaginabili – spiega Grosso – . Nessuno sembra in grado di risolvere il mio problema e non so più che fare. Ho comprato dei prodotti chimici per disinfestare l’area, spendendo già più di 200 euro, senza ottenere risultati. A mio parere tutti questi parassiti arrivano da un campo incolto che da due anni è stato abbandonato, sul confine della mia casa”. Un problema certamente non di poco conto che sta portando alla disperazione questo uomo costretto a disfarsi di una proprietà non sapendo più a che santo votarsi per risolvere una situazione insopportabile e che potrebbe avere ripercussioni, oltre che economiche, anche pesanti dal punto di vista sanitario.

Rosario Pisani

© Riproduzione riservata
Commenti