Un commento

Vicoboneghisio, finisce fuori
strada in un fosso: l'auto
affonda, donna salvata da vigili

La donna, visibilmente sotto choc, una volta uscita dall’auto con l’aiuto dei due agenti, è salita sull’ambulanza della Padana Soccorso che l’ha poi condotto al pronto soccorso dell’ospedale Oglio Po in codice verde (inizialmente la chiamata è partita in codice giallo).
incidente-vicoboneghisio_ev

VICOBONEGHISIO (CASALMAGGIORE) – Ha rischiato grosso M. L., classe 1972 residente a Rivarolo Mantovano e infermiera all’ospedale Oglio Po di Vicomoscano, che quasi certamente si stava recando proprio al lavoro, percorrendo la strada principale che taglia in due la frazione di Vicoboneghisio in direzione Casalmaggiore, quando è finita fuori strada.

La sua Lancia Musa di colore marrone, infatti, è terminata nel fossato che costeggia l’incrocio tra via Roma, che la donna stava percorrendo, e via del Granturco, una strada chiusa all’inizio della frazione casalese. La dinamica dell’incidente è ancora tutta da verificare e sulle cause stanno lavorando in particolare i due agenti della Polizia Locale intervenuti sul posto poco prima delle 14 di sabato, dopo che la stessa donna ha lanciato l’allarme. Non si esclude l’eventualità di un sorpasso non riuscito, che potrebbe avere portato la donna, accortasi dell’impossibilità di completare la manovra, a sterzare a sinistra per liberare la carreggiata stradale, finendo sull’erba e poi nel fossato. Lo dimostrerebbero i segni degli pneumatici sull’erba, a indicare il tentativo di rientrare in carreggiata su via del Granturco (si parla, in gergo tecnico, di fuoristrada sinistrorso). L’auto nella caduta ha pure centro un palo di ferro che serviva da raccordo tra le due sponde del fosso, che funge da canale di irrigazione.

L’auto ha iniziato a sprofondare piano piano e questo ha consigliato agli agenti della Polizia Locale di liberare subito la donna, aiutandola a uscire dall’abitacolo. Dopo di che il mezzo è rimasto inclinato nel fossato fino all’intervento del carro attrezzi Acma di Martignana di Po. E’ partita pure una chiamata ai Vigili del Fuoco, ma in questo caso non c’è stato bisogno del loro intervento. La donna, visibilmente sotto choc, una volta uscita dall’auto con l’aiuto dei due agenti, è salita sull’ambulanza della Padana Soccorso che l’ha poi condotta al pronto soccorso dell’ospedale Oglio Po in codice verde (inizialmente la chiamata è partita in codice giallo). Sul posto anche il figlio della stessa, per accertarsi delle condizioni della donna: per fortuna nulla di grave, se non un grande spavento. Ma alla 44enne mantovana poteva andare molto peggio, visto che il canale non era peraltro privo di acqua.

Rosario Pisani

© Riproduzione riservata
Commenti
  • canacrepa

    Sarà stata senz’altro al telefono.